Fondo perduto fiere e congressi, 350 milioni in arrivo: pronto il decreto attuativo

Anna Maria D’Andrea

11 Maggio 2021 - 15:47

condividi

Contributo a fondo perduto per fiere e congressi, è in arrivo il decreto attuativo. L’attesa sarà breve, secondo quanto affermato dal Ministro del Turismo Garavaglia nel corso delle interrogazioni alla Camera dell’11 maggio 2021. Si attende l’ok della Corte dei Conti per l’erogazione dei 350 milioni di euro stanziati nel 2020.

Fondo perduto fiere e congressi, 350 milioni in arrivo: pronto il decreto attuativo

Contributi a fondo perduto per fiere e congressi: si va verso lo sblocco delle risorse stanziate in favore degli operatori del settore.

È pronto il decreto attuativo del Ministero del Turismo, chiamato a definire modalità e tempi per fare domanda di accesso al contributo a fondo perduto. Il totale delle risorse disponibili, relative al 2020, ammonta a 350 milioni di euro.

Ulteriori 100 milioni sono stati stanziati dal decreto Sostegni, ed il relativo provvedimento attuativo è atteso entro 60 giorni dalla data di conversione in legge.

A fornire i tempi relativi all’erogazione del contributo a fondo perduto per gli operatori di fiere e congressi è il Ministro Massimo Garavaglia, nel corso delle interrogazioni alla Camera dell’11 maggio 2021.

Fondo perduto fiere e congressi, 350 milioni in arrivo: pronto il decreto attuativo

Il decreto n. 280, attualmente al vaglio della Corte dei Conti, ripartirà i 350 milioni di euro di risorse previste per gli operatori del settore fiere e congressi. Il Ministro del Turismo Garavaglia rassicura sui tempi per l’assegnazione dei contributi a fondo perduto, evidenziando che l’erogazione sarà tempestiva.

Nel corso delle interrogazioni alla Camera dell’11 maggio 2021, il Ministro Garavaglia fornisce il quadro degli interventi in corso di definizione per la categoria.

Già negli scorsi giorni, con apposito avviso pubblicato sul sito del Ministero, era stata data notizia della firma dei decreti relativi a condizioni e requisiti per l’accesso ai contributi a fondo perduto per il settore fieristico, congressuale, nonché a sostegno di tour operator e agenzie viaggi.

Si attende l’ok della Corte dei Conti per il lancio della procedura per la presentazione delle domande di accesso ai contributi a fondo perduto.

A valle, la Direzione competente del Ministero del Turismo provvederà a pubblicare un apposito avviso con le indicazioni circa modalità e scadenze per fare domanda di accesso ai contributi a fondo perduto, per garantire l’erogazione tempestiva delle risorse.

Decreto Sostegni, contributi a fondo perduto per fiere e congressi dopo la conversione in legge

Ai 350 milioni in fase di sblocco, si affiancano ulteriori 100 milioni di euro stanziati dal decreto Sostegni per supportare una delle categorie più colpite dalla crisi da Covid-19.

Il Fondo previsto dall’articolo 38, comma 3 del decreto legge n. 41/2021 è destinato al ristoro delle perdite derivanti dall’annullamento, dal rinvio o dal ridimensionamento di fiere e congressi.

Anche in tal caso, per l’erogazione delle risorse è atteso un apposito decreto attuativo. Il Ministero del Turismo avrà 30 giorni di tempo dalla data di conversione del Decreto Sostegni per l’adozione del provvedimento che, rassicura Garavaglia, è già pronto.

Iscriviti a Money.it