Fattura elettronica, delega agli intermediari: istruzioni e modelli dell’Agenzia delle Entrate

Delega fattura elettronica: gli intermediari ora possono trasmettere la comunicazione dei dati in modalità massiva. Ecco le istruzioni e i modelli forniti dall’Agenzia delle Entrate con il provvedimento del 5 novembre 2018. Novità anche per la consultazione del Cassetto fiscale delegato.

Fattura elettronica, delega agli intermediari: istruzioni e modelli dell'Agenzia delle Entrate

Fattura elettronica: arrivano le istruzioni e i modelli dell’Agenzia delle Entrate per le deleghe agli intermediari.

La novità principale è la possibilità per gli intermediari di effettuare la comunicazione telematica dei dati anche in modalità massiva, tramite apposita procedura per l’attivazione automatica delle deleghe.

Le istruzioni e i modelli per delegare agli intermediari l’invio della fattura elettronica sono stati definiti e comunicati dall’Agenzia delle Entrate in data 5 novembre 2018.

L’ultimo step dell’attuazione dell’obbligo di fattura elettronica che entrerà in vigore in modo generalizzato il 1° gennaio 2019, consiste in tale approvazione, tramite provvedimento delle Entrate, di un nuovo modello per il conferimento e la revoca delle deleghe agli intermediari.

Il medesimo provvedimento ha inoltre istituito il modulo per le deleghe per la consultazione del Cassetto fiscale delegato.

Fattura elettronica, delega agli intermediari: il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate

Con il provvedimento del 5 novembre 2018 accompagnato dal comunicato stampa l’Agenzia delle Entrate ha fornito le istruzioni per conferire le deleghe agli intermediari per l’utilizzo dei servizi di fattura elettronica.

Tale provvedimento ha definito le modalità con cui gli intermediari delegati possono inviare telematicamente all’Agenzia delle Entrate i dati essenziali delle deleghe ricevute ai fini della loro attivazione automatica.

Gli intermediari possono inviare la comunicazione sopracitata con modalità sia massiva, ovvero contenente i dati di più deleghe, sia puntuale per ogni singola attivazione.

Per provare l’effettivo conferimento della delega all’intermediario è necessario che vengano forniti alcuni elementi di riscontro relativi alla dichiarazione IVA presentata l’anno precedente dal delegante.

Per favorire una rapida ed efficace acquisizione e gestione delle deleghe, l’Agenzia delle Entrate ha inoltre predisposto un’apposita procedura che prevede la possibilità per coloro che possono autenticare la sottoscrizione della delega di inviare tramite PEC un file contenente i dati essenziali delle deleghe conferite, nonché la copia delle deleghe cartacee compilate e sottoscritte dagli stessi, che sono tenuti inoltre a conservarle in originale.

Agenzia delle Entrate - provvedimento del 5 novembre 2018
Il provvedimento n. 291241 del 5 novembre 2018 con cui l’Agenzia delle Entrate ha definito le istruzioni e i modelli per il conferimento e la revoca delle deleghe agli intermediari per l’utilizzo dei servizi di fattura elettronica.

Fattura elettronica e Cassetto Fiscale: ecco i modelli per la delega

Per agevolare gli adempimenti dei contribuenti e uniformare il comportamento degli intermediari, l’Agenzia delle Entrate ha approvato due modelli, uno utile al conferimento e la revoca della delega per l’utilizzo dei servizi di fattura elettronica, mentre l’altro è per delegare la consultazione del Cassetto fiscale.

Tale modulo presenta due novità, ovvero le seguenti nuove sezioni dedicate:

  • all’indicazione dei dati dell’eventuale soggetto cui si conferisce procura per la consegna presso un qualsiasi ufficio territoriale;
  • all’indicazione dei dati relativi alla dichiarazione sostitutiva di atto notorio, resa dai soggetti riconosciuti idonei all’autentica della firma del delegante.

Ecco il modello per la delega per l’utilizzo dei servizi di fattura elettronica:

Agenzia delle Entrate - modello delega per l’utilizzo dei servizi di fattura elettronica
Il modello definito dall’Agenzia delle Entrate per il conferimento/revoca della delega per l’utilizzo dei servizi di fatturazione elettronica.

L’Agenzia delle Entrate ha inoltre approvato il modello per la delega per la consultazione delle informazioni presenti nel Cassetto fiscale:

Agenzia delle Entrate - modello delega per la consultazione del Cassetto Fiscale
Il modello definito dall’Agenzia delle Entrate per il conferimento/revoca della delega per la consultazione del cassetto fiscale.

Fattura elettronica, deleghe agli intermediari: le istruzioni delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate ha definito le istruzioni in tema di fattura elettronica per l’attivazione delle deleghe e per la semplificazione di tale processo.

Nello specifico, l’Agenzia ha disposto due procedure per l’attivazione automatica delle deleghe che consentono l’invio, con modalità sia massiva sia puntuale, della comunicazione telematica contenente i dati essenziali delle deleghe conferite.

Le deleghe possono essere attivate tramite le seguenti modalità:

  • invio massivo dal 5 novembre 2018;
  • invio puntuale dal 30 novembre 2018.

L’intermediario dovrà indicare alcuni elementi relativi alla dichiarazione IVA presentata dal delegante l’anno precedente, per attestare il reale conferimento della delega.

Inoltre l’Agenzia delle Entrate invierà una PEC all’indirizzo del delegante risultante dall’Indice Nazionale degli Indirizzi PEC delle imprese e dei professionisti (INI-PEC), comunicando l’attivazione della delega.

L’Agenzia delle Entrate ha stabilito un’ulteriore modalità per l’attivazione delle deleghe anche per i clienti per cui non è possibile fornire gli elementi di riscontro.

Anche in questo caso si dovrà inviare tramite PEC un file con gli elementi essenziali delle deleghe e la copia dei moduli di delega sottoscritti dai deleganti.

Fattura elettronica: quali sono i servizi delegabili e a quanti intermediari si possono delegare

Gli operatori IVA possono delegare all’utilizzo dei servizi di fattura elettronica fino a quattro intermediari e per un periodo massimo di due anni.

Per la consultazione del proprio Cassetto Fiscale invece è possibile per gli operatori delegare fino a due soggetti intermediari direttamente per quattro anni.

Ecco di seguito quali sono i servizi delegabili agli intermediari:

  • consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche o dei loro duplicati informatici;
  • consultazione dei dati rilevanti ai fini IVA;
  • registrazione dell’indirizzo telematico;
  • fatturazione elettronica e conservazione delle fatture;
  • accreditamento e censimento dispositivi.

Si precisa infine che a partire dal 5 novembre 2018 e per i successivi 60 giorni è possibile continuare ad utilizzare il modulo approvato il 13 giugno 2018 dall’Agenzia delle Entrate.

Iscriviti alla newsletter "Fisco" per ricevere le news su Fattura elettronica

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.