Elezioni politiche 2018: ecco i collegi Camera e Senato con il Rosatellum

In vista delle elezioni politiche del 4 marzo, Youtrend per Agi ha elaborato le mappe per i collegi di Camera e Senato in base alla nuova legge elettorale.

Scocca l’ora delle elezioni politiche del 4. Dopo l’approvazione in autunno della nuova legge elettorale, l’Istat ha elaborato la suddivisione dei vari collegi per la Camera e per il Senato, con il governo che poi l’ha fatta propria approvandolo ufficialmente dopo alcune modifiche.

Alla luce di questa suddivisione del nostro paese, Youtrend per contro di Agi ha realizzato delle mappe dove sono disegnati i collegi per le prossime elezioni politiche. Vediamo allora in base al Rosatellum come è stata divisa l’Italia.

La nuova legge elettorale per le elezioni politiche

Dopo mesi di trattative e colpi di scena, alla fine il Parlamento ha partorito la nuova legge elettorale. A spuntarla è stato il sistema di voto denominato Rosetellum-bis, in onore del deputato PD Ettore Rosato suo ideatore, che prevede il 64% dei prossimi parlamentari eletti con il metodo proporzionale e il restante 36% con quello maggioritario.

Visto questa ripartizione, i 630 seggi della Camera verranno assegnati tramite 232 collegi uninominali dove il candidato che otterrà più voti sarà eletto nell’ottica maggioritaria. Il restante dei deputati poi, oltre ai 12 della circoscrizione estero, verranno pescati dai listini plurinominali riservati alla parte proporzionale.

Stessa cosa poi per il Senato, dove per il maggioritario saranno 116 i collegi uninominali mentre i restanti 193 senatori verranno determinati tramite i listini plurinominali del proporzionale. Per l’estero ci sono 6 seggi oltre ai 5 senatori a vita esistenti.

Per poter conoscere al meglio ogni aspetto di questo sistema di voto che farà il suo esordio domenica 4 marzo, abbiamo realizzato un apposito focus sul Rosatellum.

QUI LA GUIDA AL ROSATELLUM

Come detto il governo ha adottato l’elaborazione fornita dall’Istat. La palla quindi è poi passata alle commissioni Affari Costituzionali della Camera e del Senato che hanno definito in maniera ufficiale i collegi per le prossime elezioni politiche.

I collegi alla Camera

In base ai dati dell’Istat sulla popolazione e alla conseguente elaborazione di una suddivisione, Youtrend ha realizzato delle mappe per conto dell’Agi dove vengono evidenziati quelli che saranno i nuovi collegi.

Per una questione di praticità, abbiamo ripreso un’immagine del Corriere della Sera che si rifaceva al lavoro fatto da Youtrend suddividendola in quattro riquadri. Questi sono i collegi per quanto riguarda la Camera.

Nello specifico, ecco quanti deputati verranno eletti e in che maniera dai collegi uninominali e quanti tramite i seggi proporzionali. Al totale di 618 dovranno essere sommati poi i 12 che verranno eletti alla camera tramite la circoscrizione estero.

I collegi al Senato

Dopo Montecitorio, vediamo come sarà la suddivisione dei collegi per quanto riguarda il Senato dove, oltre ai 5 senatori a vita, saranno 6 gli eletti tramite la circoscrizione estero.

Mentre alla Camera la media era di circa 250.000 abitanti per ogni collegio, per Palazzo Madama sarà di circa il doppio. Vediamo allora nello specifico la ripartizione tra i seggi maggioritari e quelli proporzionali.

Negli ultimi passaggi parlamentari sono state proposte e approvate 16 modifiche nei collegi: ben 11 riguardano la Toscana, le altre invece Abruzzo, Umbria, Basilicata, Campania e Sicilia.

Come si potrà intuire, molto attivo è stato soprattutto il Partito Democratico che non ha apprezzato molto la suddivisione iniziale di una sua regione roccaforte come la Toscana. Il centrodestra invece è riuscito a far rimanere invariata la composizione dei collegi in Lombardia.

Iscriviti alla newsletter Notizie e Approfondimenti per ricevere le news su Elezioni politiche 2018

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.