Ecobonus 110% prorogato fino al 2023 e con nuovi beneficiari? Anticipazioni e novità

Ecobonus 110%, il senatore Gianni Pietro Girotto ha dichiarato che il Governo sta lavorando al potenziamento della misura, con una proroga fino al 2023 e un ampliamento della platea di beneficiari. Ecco tutte le anticipazioni e le novità.

Ecobonus 110% prorogato fino al 2023 e con nuovi beneficiari? Anticipazioni e novità

Ecobonus 110% prorogato fino al 2023 e con nuovi beneficiari? È molto più che una semplice ipotesi: a confermarlo infatti è stato il senatore Gianni Pietro Girotto, intervenuto durante il webinar di Isnova Isrl.

Il webinar, organizzato in collaborazione con l’Enea, Logical Soft e Dei Consulting con il Patrocinio di Fondazione Inarcassa, ha lo scopo di chiarire i principali aspetti della tanto attesa misura introdotta dal decreto Rilancio.

Un’ottima notizia per i contribuenti che hanno intenzione di migliorare la classe energetica della propria casa e/o ridurre il rischio sismico: i lavori che rientreranno nella super detrazione non si fermeranno fino al 31 dicembre 2021. Vediamo tutte le anticipazioni e le novità in arrivo.

Ecobonus 110% prorogato fino al 2023?

A dare quest’ottima notizia sulla proroga dell’ecobonus 110% è stato il senatore Gianni Pietro Girotto, Presidente della 10a Commissione permanente (Industria, Commercio, Turismo).

Si tratta, per ora, di un’anticipazione, ma è in questa direzione che sta lavorando il Governo: lo scopo è quello di rendere l’agevolazione fiscale al 110% disponibile per il maggior tempo possibile.

Affinché la notizia diventi ufficiale e si trasformi quindi in una vera e propria norma, si attendono i fondi europei.

Ad oggi, lo ricordiamo, il decreto Rilancio (pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 18 luglio) prevede che rientrino nell’ecobonus 110% i lavori effettuati tra il 1° luglio 2020 e il 31 dicembre 2021, quindi prevede una durata per il super bonus di soli 18 mesi.

Ecobonus 110%, proroga fino al 2023 e platea più amplia di beneficiari

Il senatore Gianni Pietro Girotto ha fornito, durante il suo intervento, un’ulteriore anticipazione: il Governo sta lavorando affinché l’ecobonus venga potenziato non solo nella durata, ma che venga aumentata anche la platea di beneficiari.

Purtroppo, il senatore non ha dato maggiori informazioni su questa più amplia platea di beneficiari. Per ora, ricordiamo che l’ecobonus è valido anche per le seconde case, e che la versione del decreto Rilancio convertito in legge ha già aggiunto tra i propri beneficiari:

  • le organizzazioni non lucrative di utilità sociale;
  • le organizzazioni di volontariato e le associazioni di promozione sociale iscritte nel registro nazionale e nei registri regionali e delle province autonome di Trento e di Bolzano;
  • le associazioni e società sportive dilettantistiche, limitatamente ai lavori destinati ai soli immobili o parti di immobili adibiti a spogliatoi.

Per ora, lo ricordiamo, il perimetro normativo non è ancora completo, poiché mancano il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate, con cui vengono stabilite le regole sulla cessione del credito e sullo sconto in fattura, e il decreto attuativo congiunto MEF-Mise, disponibile in bozza.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories