LIVE

Diretta elezioni politiche 2022: ultime notizie sulla fine della campagna elettorale

Alessandro Cipolla

22/09/2022

22/09/2022 - 16:16

condividi

Elezioni politiche 2022: le notizie in diretta live con tutti gli aggiornamenti sugli ultimi giorni di campagna elettorale in vista del voto di domenica 25 settembre.

Diretta elezioni politiche 2022: ultime notizie sulla fine della campagna elettorale

Le elezioni politiche 2022 in diretta live con tutte le notizie e gli ultimi aggiornamenti in vista del rush finale della campagna elettorale, con le urne che in Italia torneranno ad aprirsi dalle ore 07:00 alle ore 23:00 di domenica 25 settembre.

Definito anche il calendario dei comizi finali dei vari partiti che si svolgeranno tutti a Roma: oggi toccherà al centrodestra (ore 18, Piazza del Popolo) e alla lista Alleanza Verdi-Sinistra (ore 17, Circo Massimo), mentre domani andrà in scena l’ultimo atto della campagna elettorale del Movimento 5 Stelle (ore 17, Piazza Santissimi Apostoli), del Pd (ore 16, Piazza del Popolo) e della lista Azione-Italia Viva (ore 17, Gianicolo).

Qui di seguito la diretta live delle elezioni politiche 2022 con tutte le ultime notizie di oggi giovedì 22 settembre.

Elezioni politiche 2022: la diretta live

16:14

Renzi: congresso o scissione per il Pd dopo il voto

Matteo Renzi da Firenze ha parlato del futuro del Pd: “A Firenze noi si va a doppia cifra o oltre. Che noi si prenda il 5 o il 15%, penso che nel Pd fiorentino, succederà quello che accadrà nel resto del Paese, ovvero ci sarà chi va con M5s e chi vuol fare il riformista. Poi non so se faranno un congresso o una scissione. Ma una delle due lo faranno”.

15:47

Letta: “Putin il primo a brindare se vincono le destre

Così Enrico Letta in un appuntamento elettorale a Perugia: “Se in Italia vincessero le destre domenica, Putin sarebbe il primo a brindare. Il nostro Paese ha l’interesse a continuare sulla linea tracciata dal governo di responsabilità”.

15:24

Salvini: faremo insieme la squadra di governo

Salvini sente profumo di vittoria elettorale e già parla di un possibile esecutivo di centrodestra: “La squadra di governo la faremo insieme, siamo una squadra. Quindi ognuno ha le sue ambizioni, le sue aspirazioni legittime, aspettiamo il voto degli italiani e poi la squadra la costruiamo insieme. Non ci sono donne o uomini soli al comando, la squadra si costruisce insieme”.

15:01

Il Pd riapre al M5s, Orlando: “Recuperare quello che si rotto”

Se si ferma la destra, se si afferma il campo del centrosinistra c’è un dialogo in un certo quadro che è il quadro - diciamo così - di una possibile riflessione su come si recupera anche ciò che si è rotto con il Movimento 5 Stelle ed anche con le altre forze che non si riconoscono nel campo del centrodestra”. A parlare è Andrea Orlando, il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, candidato del Pd alla Camera in Liguria, a Radio 24, durante il programma 24Mattino.

13:00

Salvini a Meloni: “La squadra dei ministri si decide insieme”

La squadra dei ministri del governo di centrodestra la faremo insieme, siamo una squadra. Non ci sono donne o uomini soli al comando, la squadra si costruisce insieme”. A dirlo è il leader della Lega, Matteo Salvini, a margine di un presidio a Milano contro la ztl di Area B.

12:31

Letta: strade Pd e M5s divise irreversibilmente

Ospite del Forum Ansa, Enrico Letta ha archiviato definitivamente l’esperienza giallorossa: “I 5 Stelle hanno deciso di andare da soli, hanno fatto cadere Draghi, una responsabilità grave: le nostre strade si sono divise in quel momento in maniera irreversibile. Anche in Sicilia hanno deciso di sfilarsi e andare da soli, dopo le primarie, dopo un patto con gli elettori”.

12:08

Renzi: “Godo quando penso che ho mandato a casa Conte per Draghi

Così Matteo Renzi dinanzi alla platea dell’Associazione nazionale costruttori edili: “Quando vedo Conte, e penso che l’ho mandato a casa per portare Draghi, lui ci soffre e io ci godo sempre un po’ di più”.

11:53

Il tweet dell’ambasciata russa in Italia con le foto dei nostri leader con Putin

L’ambasciata russa in Italia ha twittato un post contenente le foto di Putin insieme ai principali leader politici nostrani: “Dalla recente storia delle relazioni tra la Russia e l’Italia. Ne abbiamo da ricordare”.

11:36

Lega, maratona social per chiusura campagna elettorale

Dopo l’evento di oggi a Roma insieme a tutto il centrodestra, domani la Lega non chiuderà la campagna elettorale in piazza ma con una maratona di quattro ore sui social partendo da Tik Tok.

11:20

Conferma del tagliando antifrode alle elezioni politiche

Anche in queste elezioni sulle schede elettorali sarà presente il tagliando antifrode: si tratta di un adesivo di forma rettangolare con stampato un codice alfanumerico univoco apposto su ogni scheda elettorale che, dopo il voto, viene rimosso e conservato dagli scrutatori del seggio elettorale prima che la scheda venga inserita nell’urna. Un modo questo per cercare di evitare dei brogli elettorali.

11:08

Calenda insiste sul Draghi-bis: “Se chiamato dalla patria, risponderà

Carlo Calenda continua a sperare in un nuovo governo Draghi: “No di Draghi al bis? Io penso che Draghi non lo voglia fare, come Mattarella non lo voleva fare, ma penso che se chiamato dalla Patria, se il Terzo polo avrà più del 10% e io sono stra convinto che avrà molto più del 10%, quello che succederà è che inevitabilmente noi diremo ’si va avanti con Mario Draghi, punto’. E Draghi risponderà alla chiamata del Paese come ha risposto Mattarella”.

10:58

Letta, appello ai diciottenni

Ospite dell’Ansa, Enrico Letta si è rivolto ai diciottenni che in queste elezioni potranno votare anche per il Senato: “Andate a votare, non fate sì che il vostro destino sia deciso dagli altri. Dal vostro voto, che oggi vale doppio perché vale anche per il Senato, dipende il destino del vostro Paese”.

10:41

Meloni: “La linea del governo non cambierà sull’Ucraina

Così Giorgia Meloni a Mattino Cinque: “No. Il governo italiano ha fatto fin qui quello che aveva fatto e l’Italia non deve discostarsi dalle decisioni degli alleati. La guerra in Ucraina è la punta dell’iceberg di un conflitto molto più alto. Se l’Ucraina cadesse il grande vincitore sarebbe la Cina e se l’occidente venisse ridimensionato a pagare di più saremmo noi, sotto l’influenza della Cina. Se cambiassimo atteggiamento l’Italia verrebbe considerata inaffidabile e resterebbe isolata. Con il futuro dell’Ucraina decidiamo anche il futuro dell’Italia”.

10:28

Stern dedica la copertina a Meloni: “La donna più pericolosa d’Europa

Il settimanale tedesco Stern, di area progressista, ha dedicato la sua ultima copertina a Giorgia Meloni definendola la “donna più pericolosa d’Europa”. “La postfascista Giorgia Meloni può vincere le elezioni in Italia con l’aiuto degli amici di Putin, questo avrebbe conseguenze estreme per noi - si legge nell’articolo - Si presenta come cristiana, moderna e innocua. Allo stesso tempo Giorgia Meloni vuole trasformare l’Italia in uno stato autoritario, se vincerà le elezioni”.

10:15

Renzi: “Conte si dovrebbe vergognare

Così Renzi ospite a La7: “Conte si dovrebbe vergognare: Achille Lauro faceva il voto di scambio con i suoi soldi, Conte lo fa con i soldi degli italiani. Il reddito di cittadinanza non toglie dalla povertà, ma condanna alla povertà”. Il leader di Italia Viva poi ha aggiunto che per il terzo polo “comunque vada sarà un successo anche se Calenda punta a un risultato più alto”.

10:05

Di Maio e i problemi di sicurezza con Conte

Intervenendo a Mattino Cinque, il ministro Luigi Di Maio ha lanciato una dura stoccata all’ex presidente del Consiglio: “Sono veramente deluso da Conte, il grande flirt con Putin è stato un problema per il paese e le tante ambiguità hanno messo in discussione la sicurezza degli italiani”.

09:30

Meloni vuol cambiare il reddito di cittadinanza

Giorgia Meloni durante la trasmissione Mattino Cinque è intervenuta sul tema del reddito di cittadinanza: “Quello che mi piacerebbe fare è assistenza seria a chi non può lavorare e possibilità di trovare lavoro a chi può lavorare. Un ragazzo di 25 anni che prende il reddito di cittadinanza per quanto ce lo possiamo permettere? La povertà non si combatte mantenendo i poveri nella condizione di povertà. Abbiamo un sacco di disoccupati e un sacco di lavori richiesti per i quali non si trova manodopera”.

09:05

Gli Usa e le elezioni politiche in Italia

Durante l’Assemblea generale dell’Onu, un Alto funzionario della Casa Bianca così si è espresso in merito alle elezioni in Italia: “Chiunque diventerà il nuovo primo ministro italiano, il presidente americano Joe Biden dovrà avere una conversazione precoce e prendere le misure di quella persona, oltre che stabilire cosa questo significherà”.

08:45

Conte: “Salvini e Meloni non idonei a governare l’Italia

Giuseppe Conte sulle frequenze di Radio Capital ha attaccato Giorgia Meloni e Matteo Salvini: “Sono inidonei a governare l’Italia. Credo che ci sia un incartamento totale anche nella prospettiva internazionale di Meloni, che è andata prima a Washington e poi nell’Unione europea fa asse politico con governi completamente emarginati, con l’Ungheria, la Polonia e in prospettiva con gli estremisti di destra di Vox”.

Iscriviti a Money.it