Dichiarazione dei redditi, 571 pagine per spiegare detrazioni e crediti d’imposta

Redazione Money Premium

4 Luglio 2023 - 07:30

Questa mole di informazioni può risultare scoraggiante per i contribuenti, che si trovano di fronte a richieste e verifiche complesse per ogni tipo di spesa.

Dichiarazione dei redditi, 571 pagine per spiegare detrazioni e crediti d’imposta

La comprensione e la compilazione della dichiarazione dei redditi sono da sempre un labirinto di norme e regolamenti. Ogni anno, i contribuenti si trovano di fronte a voluminosi documenti di prassi amministrativa che spiegano in dettaglio le modalità di compilazione dei modelli redditi e forniscono chiarimenti sulle detrazioni, le deduzioni e i crediti d’imposta. Un’analisi storica rivela un aumento costante della dimensione di tali circolari. Risalendo al 2018, la circolare annuale omnibus dedicata alle spese deducibili e detraibili contava solo 360 pagine. Ma negli anni successivi, le dimensioni sono cresciute in modo significativo. L’anno scorso, furono necessarie 549 pagine, suddivise in due distinti interventi di prassi amministrativa, mentre nel 2021 una singola circolare di 539 pagine forniva tutte le informazioni necessarie.

Tuttavia, l’ultimo anno ha segnato un ulteriore incremento. L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato tre volumi distinti, per un totale di 571 pagine, con il titolo: «Raccolta dei principali documenti di prassi relativi alle spese che danno diritto a deduzioni dal reddito, detrazioni d’imposta, crediti d’imposta e altri elementi rilevanti per la compilazione della dichiarazione dei redditi delle persone fisiche e per l’apposizione del visto di conformità per l’anno d’imposta 2022». Questa suddivisione in tre volumi è stata effettuata al fine di semplificare la consultazione e la ricerca di informazioni specifiche.
La dimensione macroscopica di queste circolari è giustificata dal fatto che esse raccolgono i principali chiarimenti forniti nel tempo dall’amministrazione finanziaria. Si tratta di una sorta di manuale operativo che si arricchisce di anno in anno con nuove spiegazioni e precisazioni. Tuttavia, questa mole di informazioni può risultare scoraggiante per i contribuenti, che si trovano di fronte a richieste e verifiche complesse per ogni tipo di spesa deducibile e detraibile. [...]

Money

Questo articolo è riservato agli abbonati

Abbonati ora

Accedi ai contenuti riservati

Navighi con pubblicità ridotta

Ottieni sconti su prodotti e servizi

Disdici quando vuoi

Sei già iscritto? Clicca qui

​ ​

Iscriviti a Money.it

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo