Dedollarizzazione, le aziende sono a caccia di panda e dim sum bonds

Redazione Money Premium

22/11/2023

La crescita delle richieste di prestiti dalle banche cinesi ha spinto lo yuan oltre l’euro, diventando la seconda valuta più utilizzata nel finanziamento del commercio globale.

 Dedollarizzazione, le aziende sono a caccia di panda e dim sum bonds

Negli ultimi tempi, le aziende globali stanno facendo a gara per accedere ai mercati del debito cinese, emettendo quantità record di bond denominati in yuan e prendendo in prestito ingenti somme dalle banche della Cina continentale. Questo fenomeno sfrutta i tassi di interesse sullo yuan ai minimi storici, mentre i costi di finanziamento altrove aumentano.

Compagnie e banche stanno raccogliendo somme record attraverso i bond emessi in yuan sia in Cina continentale che a Hong Kong, noti rispettivamente come panda e dim sum bonds.
La crescita delle richieste di prestiti dalle banche cinesi ha spinto lo yuan oltre l’euro, diventando la seconda valuta più utilizzata nel finanziamento del commercio globale. Questo ha dato un impulso alle ambizioni di Pechino di internazionalizzare lo yuan. [...]

Money

Questo articolo è riservato agli abbonati

Abbonati ora

Accedi ai contenuti riservati

Navighi con pubblicità ridotta

Ottieni sconti su prodotti e servizi

Disdici quando vuoi

Sei già iscritto? Clicca qui

​ ​

Iscriviti a Money.it

SONDAGGIO

Correlato

Il punto debole di Nvidia

Economia internazionale

Il punto debole di Nvidia

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo