Coronavirus Russia: anche Putin deve fare i conti con l’epidemia

Il coronavirus arriva anche in Russia e Putin è chiamato a prendere le prime misure di contenimento. Il Presidente ha annunciato nuovi provvedimenti, con l’auspicio che l’epidemia non travolga i suoi piani di potere.

Coronavirus Russia: anche Putin deve fare i conti con l'epidemia

Il coronavirus in Russia sembrava poter passare inosservato. In confronto con gli spaventosi numeri di contagiati e deceduti in molte nazioni del mondo, il grande Paese tra Asia e Europa pareva ai margini dell’epidemia.

La situazione, però, potrebbe precipitare da un momento all’altro. Per questo Putin ha deciso di parlare alla popolazione nella giornata di mercoledì, 25 marzo. Anche per l’impero russo, quindi, è arrivato il momento di armarsi contro il nemico invisibile ma inarrestabile che sta colpendo l’intero globo.

Il presidente ha annunciato le misure necessarie per arginare i contagi, che seppure rimangono piuttosto bassi rispetto a quanto sta accadendo in altre parti del mondo, hanno avuto un’impennata preoccupante nelle ultime 24 ore.

Con l’emergenza coronavirus anche in Russia, probabilmente Putin sarà chiamato a ripensare i suoi piani di potere. Intanto, il referendum sulla riforma costituzionale, così importante per il futuro del presidente stesso, è stato rimandato.

Coronavirus in Russia: le prime misure di Putin

Vladimir Putin è sceso in campo nella lotta contro il coronavirus. Finora dalla Russia non erano giunte notizie preoccupanti su contagiati e morti a causa della pandemia.

Gli unici riferimenti all’epidemia nella grande nazione erano piuttosto legati a ipotetici piani di disinformazione del Governo o all’invio di aiuti nel nostro Paese.

Lo scenario, però, pare stia cambiando anche a Mosca. Putin ha parlato alla nazione affermando che:

“Dobbiamo capire che la Russia, semplicemente a causa della sua posizione geografica, non può essere isolata dalla minaccia. La priorità assoluta per noi è la salute, il benessere e la sicurezza delle persone.”

I casi di coronavirus in Russia sono balzati di un terzo nel corso della giornata, superando i 650. Il sindaco di Mosca Sergei Sobyanin ha riferito che i numeri ufficiali non riflettono, in realtà, il quadro completo, data la mancanza di test.

Il Presidente, quindi, ha annunciato che la prossima settimana nessun cittadino lavorerà, a eccezione di chi svolge una professione nei settori considerati essenziali, come quelli sanitari e legati alla distribuzione di generi alimentari.

Putin ha anche lanciato una serie di aiuti economici e sussidi per lavoratori e aziende volti ad alleviare l’impatto economico, nonché un aumento delle tasse per le società che trasferiscono profitti all’estero, colpendo i più ricchi e gli oligarchi del Paese.

In più, da venerdì 26 marzo tutti i voli di linea e i charter internazionali saranno sospesi. Resteranno attive le linee aeree per rimpatriare i russi che si trovano all’estero.

Cosa rischia la Russia di Putin con il virus?

L’epidemia in Russia potrebbe alterare tutti i piani di Putin. Il presidente, infatti, ha dovuto rinviare il referendum sulle riforme costituzionali previsto per il 22 aprile.

Uno slittamento che preoccupa la strategia di potenza di Putin, visto che, tra le novità più interessanti messe al voto, c’è anche la possibilità che egli resti al potere fino al 2036.

In più, il coronavirus potrebbe danneggiare l’economia russa. Il rischio è la recessione visto che potrebbe concretizzarsi un doppio shock, a causa delle ricadute della pandemia e della rottura con il cartello petrolifero dell’OPEC. Prezzi troppo bassi del petrolio avrebbero effetti dannosi per il sistema economico di Mosca.

Il coronavirus in Russia, quindi, comincia a preoccupare anche Putin. Non solo per motivi di emergenza sanitaria. C’è in gioco, come sempre, il potere presidenziale.

Iscriviti alla newsletter Notizie e Approfondimenti per ricevere le news su Coronavirus

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.