Coronavirus: la Cina brucia migliaia di corpi infetti di nascosto?

Il governo cinese starebbe bruciando migliaia di corpi infetti da coronavirus, stando all’aumento dei livelli di anidride solforosa nell’aria intorno a Wuhan.

Coronavirus: la Cina brucia migliaia di corpi infetti di nascosto?

Le mappe di calore delle aree cinesi infette da coronavirus suggeriscono che la Cina sta bruciando di nascosto migliaia di corpi infetti al fine di limitare il contagio da coronavirus.

Il numero di prove che mostrano come il governo cinese stia nascondendo l’effettiva gravità dell’epidemia di coronavirus di Wuhan non fanno altro che aumentare. Ogni stima, informatore e report non confermati in via ufficiale mostrano che il numero effettivo di vittime di coronavirus è molto più alto di quanto riferito dal governo cinese.

Proprio la scorsa settimana il miliardario cinese in esilio Guo Wengui ha affermato che le vittime totali del coronavirus sarebbero ben oltre 50.000 - una stima basata sul numero di corpi che i crematori cinesi bruciano ogni giorno. E alcuni dati di recente uscita suggeriscono che la stima di Wengui potrebbe essere corretta.

La Cina sta bruciando migliaia di corpi affetti da coronavirus

L’aumento dei livelli di anidride solforosa indica che i crematori sono sovraccarichi di lavoro.

Una mappa di calore tratta dal portale internazionale Windy mostra un’enorme quantità di livelli di anidride solforosa nell’aria intorno alla Cina continentale.


(Le macchie scure indicano una maggiore concentrazione di anidride solforosa)

L’aumento dei livelli di zolfo indica un rilascio di sostanza organica nell’aria.


(Fonte: Twitter)

Teoricamente potrebbero esserci diverse ragioni dietro al picco improvviso. Potrebbero esserne responsabili le centrali nucleari, la combustione di rifiuti e carcasse di animali o ancora le aree industriali.
Ma i livelli elevati di quasi 1400 ug/m^3 potrebbero, sulla carta, indicare un picco di cremazioni di massa proprio in queste aree. Come elemento di confronto specifichiamo che già un livello di 80 ug/ m^3 viene generalmente considerato pericolosamente alto.

Anche Chongqing, una megalopoli della Cina sudoccidentale, con 800 ug/m^3 mostra livelli ben al di sopra quelli d’allerta. Coincidenza delle coincidenze, anche Chongqing risulta gravemente colpita dall’epidemia di coronavirus.


(Fonte: Twitter)

Il governo cinese ha chiuso molte fabbriche e centrali elettriche a carbone importanti per frenare l’epidemia di coronavirus - per questo motivo ci sono poche possibilità che possa essere imputata a loro la colpa dell’aumento di tali livelli.

E se confrontiamo i livelli con altre parti del mondo dove questi impianti sono operativi, il netto contrasto è evidente.


(Fonte: Twitter)

A causa del forte aumento dei livelli di zolfo, uno smog denso ha coperto la città di Wuhan e alcuni report suggeriscono che questo provenga proprio dai crematori alla periferia della città.

Coronavirus e teorie del complotto

Dopo aver scoperto dei crescenti livelli di zolfo, gli utenti del controverso sito web 4chan hanno fatto qualche ricerca in più, sottolineando che un singolo cadavere umano, quando incendiato, rilascia 113 g di anidride solforosa.
Così, tenendo conto dell’aumento dei livelli di anidride solforosa a Wuhan, i corpi bruciati dovrebbero essere 13.968.

E i dipendenti dei forni crematori della città cinese ritengono che, approssimativamente, i risultati calcolati dagli utenti di 4chan sono giusti. Gli operai affermano di aver lavorato giorno e notte per occuparsi del afflusso di vittime di coronavirus.

Un lavoratore al crematorio di Wuhan ha confermato di ricevere oltre 100 cadaveri al giorno:

“Dobbiamo andare a prendere i corpi quando ci chiamano. Ogni giorno abbiamo bisogno di almeno 100 sacche per corpi. Non possiamo fermarci perché non possiamo lasciare i corpi all’aperto per molto tempo".

Le prove contro il governo cinese continuano ad accumularsi. Può essere davvero una coincidenza che ogni stima, ogni modello, ogni informatore afferma che il numero reale di decessi è molto più alto di quanto riportato dalle fonti ufficiali cinesi?

Iscriviti alla newsletter Notizie e Approfondimenti per ricevere le news su Coronavirus

Argomenti:

Coronavirus Cina

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.