Concorso scuola, bando in arrivo per insegnanti di sostegno: requisiti e prove

Teresa Maddonni

28 Settembre 2022 - 17:16

condividi

Concorso scuola sostegno: in arrivo il bando per il reclutamento dei docenti per ogni ordine e grado, lo annunciano i sindacati. In cosa consiste la selezione e chi potrà partecipare.

Concorso scuola, bando in arrivo per insegnanti di sostegno: requisiti e prove

Nuovo concorso scuola in arrivo, con il bando riservato agli insegnanti di sostegno. Quando si parla del concorso scuola per insegnanti di sostegno il riferimento è alla procedura selettiva prevista dalla Legge di bilancio 2021, articolo 1 comma 980.

A comunicare l’arrivo del bando del nuovo concorso scuola per il sostegno sono i sindacati che sono stati convocati per un’informativa dal ministero dell’Istruzione che ha illustrato loro le caratteristiche della nuova procedura di reclutamento come si legge sul sito della Flc Cgil.

Vediamo allora, sulla base delle prime indicazioni in merito, chi potrà partecipare al nuovo concorso scuola per il sostegno, i requisiti quindi, e in cosa consistono le prove in attesa del bando con i dettagli sulla domanda di partecipazione.

Concorso scuola per insegnanti di sostegno: requisiti

Al nuovo concorso scuola per insegnanti di sostegno annunciato e illustrato dal Miur alle organizzazioni sindacali di categoria, potranno partecipare i docenti specializzati.

Più nel dettaglio i requisiti prevedono la partecipazione alla procedura di reclutamento degli insegnanti specializzati sul sostegno per le scuole di ogni ordine e grado. Possono pertanto partecipare al concorso scuola, come riassume Flc Cgil, nel dettaglio:

  • gli insegnanti che abbiano la specializzazione sul sostegno per il relativo grado;
  • i docenti che hanno conseguito la specializzazione sul sostegno all’estero se hanno ottenuto il riconoscimento dello stesso;
  • con riserva i docenti che hanno conseguito la specializzazione sul sostegno all’estero e sono in attesa del riconoscimento.

Il concorso scuola per il sostegno sarà articolato su base regionale. La procedura, è bene specificarlo, sarà utilizzata per assegnare i posti di sostegno dei diversi ordini e gradi di istruzione che residuano per le assunzioni a tempo indeterminato.

I posti residui sono quelli che restano con l’esaurimento delle graduatorie dei concorsi e Gae. Si tratta di fatto, come specificano i sindacati, di una procedura di concorso che per la scuola secondaria, medie e superiori quindi, potrà essere attiva fino al 31 dicembre 2025.

Concorso scuola sostegno: procedura e prove

Non ci sarà una prova selettiva per il concorso scuola per insegnanti di sostegno, ma una graduatoria, con conseguente supplenza come anno di prova, prova disciplinare e assunzione a tempo indeterminato. Di fatto i docenti che accedono al concorso scuola sono già in possesso dell’abilitazione per il sostegno.

Gli aspiranti dovranno presentare domanda per il concorso scuola, una volta pubblicato il bando, per una sola regione e per tutti i posti per cui si è in possesso dell’abilitazione.

A quel punto i partecipanti al concorso verranno inseriti in una graduatoria regionale per titoli, aggiornata ogni due anni. A partire dalla graduatoria ai docenti in posizione utile verrà assegnata una scuola e assunti con un contratto a tempo determinato al 31 agosto. I docenti così assunti potranno entrare in ruolo:

  • dopo aver svolto il percorso di formazione e prova con test finale;
  • dopo aver superato positivamente la prova disciplinare di idoneità con una commissione esterna.

I docenti che quindi avranno superato l’anno di formazione e prova e la prova disciplinare, come previsto dal decreto ministeriale n.226 del 16 agosto 2022, avranno superato il concorso scuola per insegnanti di sostegno e verranno assunti con contratto a tempo indeterminato a decorrere dal 1° settembre dell’anno scolastico successivo a quello dell’incarico e confermati in ruolo nella medesima scuola in cui hanno prestato servizio a tempo determinato. Chi non lo supera potrà ripetere l’anno di formazione e prova una sola volta.

Decreto ministeriale 226 del 16 agosto 2022
Regolamentazione nuovo percorso formazione e prova personale docente ed educativo.

Per quanto concerne la prova disciplinare del concorso scuola per insegnanti di sostegno questa consiste in un colloquio di idoneità che verifica:

  • il possesso e corretto esercizio delle conoscenze e competenze finalizzate a una progettazione educativa individualizzata;
  • la capacità di elaborare una progettazione educativa che rispetti ritmi e stili di apprendimento ed esigenze di ciascun alunno;
  • la capacità di elaborare, in stretta collaborazione con gli altri membri del consiglio di classe, interventi equilibrati fra apprendimento e socializzazione e la piena valorizzazione delle capacità e delle potenzialità possedute dal soggetto in formazione;
  • la capacità di comprensione e conversazione in lingua inglese almeno al livello B2 del quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue.

Per maggiori dettagli sul concorso scuola per insegnanti di sostegno occorre attendere il decreto ministeriale e il bando ufficiale di riferimento.

Iscriviti a Money.it