Concorso per funzionari giudiziari 2019: decreto firmato, chi potrà partecipare

Firmato il decreto per il concorso finalizzato all’assunzione di 1.850 funzionari giudiziari; allo stesso tempo il Ministro della PA ha dato il via libera allo scorrimento delle graduatorie per il reclutamento di 903 assistenti giudiziari.

Concorso per funzionari giudiziari 2019: decreto firmato, chi potrà partecipare

Presto in Gazzetta Ufficiale sarà pubblicato il bando di concorso per 1.850 funzionari giudiziari: il Ministro della Pubblica Amministrazione - Giulia Bongiorno - ha infatti firmato il decreto che dà avvio alla procedura selettiva.

A renderlo noto è la stessa Bongiorno, la quale ha annunciato che ci sarà anche la “pronta assunzione” di 903 assistenti giudiziari; in questo caso però non ci sarà un nuovo concorso visto che si procederà con lo scorrimento delle graduatorie vigenti.

Quello per l’assunzione di 1.850 funzionari giudiziari non è l’unico concorso in programma quest’anno per la Pubblica Amministrazione. La Bongiorno, infatti, ha annunciato che un percorso analogo è “in via di conclusione” anche per tutte le altre amministrazioni centrali così da consentire l’ingresso di giovani nella Pubblica Amministrazione, “migliorando i processi di digitalizzazione e semplificazione della burocrazia”.

Nell’attesa che venga pubblicato il bando di concorso finalizzato all’assunzione di 1.850 funzionari giudiziari per il Ministero della Giustizia, vediamo nel dettaglio di cosa si occupa questa figura professionale, quanto guadagna e quali sono i requisiti necessari per candidarsi alla selezione.

Chi è e cosa fa il funzionario giudiziario

Inquadrato nell’area III F1, il funzionario giudiziario è quel lavoratore che si occupa della gestione e della definizione delle linee di indirizzo - nonché degli obiettivi - delle cancellerie e delle segreterie giudiziarie.

Offre una collaborazione qualificata svolgendo attività di contenuto specialistico, occupandosi anche della direzione di una sezione o di un intero reparto di un ufficio giudiziario. Nelle materie di competenza partecipa anche all’attività didattica dell’amministrazione.

Il funzionario giudiziario quindi è un dipendente dell’Amministrazione Giudiziaria che può essere impiegato sia negli uffici centrali che in quelli periferici; come si può facilmente dedurre dalla lettura dei compiti il suo ruolo è caratterizzato da responsabilità molto elevate visto che questo lavora a stretto contatto - divenendone una figura di supporto - di giudici e giurisdizione. Ecco perché - come vedremo meglio di seguito - per diventare funzionario giudiziario è richiesta la laurea.

Come diventare funzionario giudiziario

Come anticipato per diventare funzionario giudiziario bisogna prendere parte ad un concorso pubblico che verrà bandito al più presto. Potranno partecipare alla selezione, però, solamente i candidati in possesso di una laurea triennale in uno dei seguenti ambiti disciplinari:

  • Giurisprudenza;
  • Scienze Politiche;
  • Economia e Commercio.

Ovviamente saranno riconosciuti come validi anche i titoli equipollenti, come Scienze dell’amministrazione e Diritto per le istituzioni. Ci saranno poi gli altri requisiti di base, come ad esempio la cittadinanza italiana e il non essere essere imputati o condannati per delitti non colposi o misure di prevenzione.

Consigliamo poi di approfondire lo studio di determinate materie che potrebbero rivelarsi utili ai fini del concorso: Diritto processuale penale e civile, Diritto civile e penale, servizi di cancelleria, elementi di contabilità di Stato, tecniche di gestione degli archivi e banche dati conoscenze generali principali.

Vi sarà utile anche la conoscenza della lingua inglese e dell’informatica, così come gli elementi di gestione delle risorse umane e le tecniche di comunicazione.

Quanto guadagna il funzionario giudiziario

Prima di decidere se partecipare o meno al prossimo concorso per funzionari giudiziari vorrete sicuramente farvi un’idea di quale sarà la retribuzione percepita una volta assunti.

Ebbene lo stipendio di un funzionario giudiziario è piuttosto alto visto che la retribuzione media oscilla dai 24.000€ ai 27.000€ annui; è comunque possibile una progressione di carriera, con la possibilità di ricoprire un ruolo dirigenziale con il quale si avrà diritto anche ad una retribuzione più elevata.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Concorsi pubblici

Argomenti:

Concorsi pubblici

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.