Concorsi pubblici 2021: oltre 100mila assunzioni in arrivo. Tutti i posti disponibili

Teresa Maddonni

01/02/2021

23/08/2021 - 10:52

condividi

I concorsi pubblici attesi per il 2021 sono molteplici tra quelli già banditi e da espletare e quelli ancora da bandire come stabilito dalla Legge di Bilancio. Le assunzioni potrebbero raggiungere quota 100mila e più e non solo per l’anno in corso. Vediamo quali sono tutti i posti disponibili.

Concorsi pubblici 2021: oltre 100mila assunzioni in arrivo. Tutti i posti disponibili

Concorsi pubblici: sono oltre 100mila le assunzioni in arrivo con i posti disponibili nelle diverse amministrazioni pubbliche.

Un’idea di quelle che saranno le assunzioni nel 2021, anche con i concorsi pubblici ancora da bandire, li fornisce chiaramente la Legge di Bilancio 2021.

A questi posti bisogna aggiungere anche le selezioni in corso, bandi per concorsi già pubblicati e che devono essere espletati in tutto o in parte. I concorsi pubblici nel 2021 lo ricordiamo sono al momento sospesi e riprenderanno, secondo quanto previsto dall’ultimo DPCM del governo, il prossimo 15 febbraio.

A ripartire il 15, secondo il calendario previsto delle prove, sarà il concorso scuola straordinario. Vediamo tra concorsi pubblici e assunzioni previste dove si collocano gli oltre 100mila posti del 2021.

Concorsi pubblici 2021: oltre 100mila assunzioni in arrivo

I concorsi pubblici nel 2021 potrebbero portare a oltre 100mila assunzioni nelle diverse amministrazioni della PA. Complici i pensionamenti che facilitano il turn over saranno diverse le amministrazioni pubbliche che sono autorizzate dalla Legge di Bilancio ad assumere.

Dal ministero dell’Istruzione, fino a quello della Giustizia, Difesa fino ad arrivare al MEF. Complice anche l’emergenza Covid nuove assunzioni sono previste, come è stato nel 2020 anche con contratti di collaborazione, anche per la Sanità con nuove entrate di medici, infermieri e OSS. Assunzioni sono previste anche all’INPS.

In attesa dei bandi dei vari concorsi pubblici che verranno pubblicati a tempo debito in Gazzetta Ufficiale, vediamo come sono divise le oltre 100mila assunzioni 2021 con previsioni anche per gli anni successivi.

Concorsi pubblici: assunzioni al Miur

I concorsi pubblici del Miur al momento sono fermi, ma sappiamo come abbiamo anticipato, che presto riprenderanno. Intanto vi sono i concorsi scuola banditi nel 2020 che ancora devono essere espletati e che pertanto alzano i numeri delle assunzioni 2021:

  • 32.000 posti per il concorso straordinario in fase di conclusione;
  • 33.000 posti per il concorso ordinario per la secondaria di primo e secondo grado bandito e in attesa di essere espletato;
  • 12.863 posti per il concorso scuola ordinario per infanzia e primaria anche questo al momento bandito e fermo.

Non solo, nella Legge di Bilancio sono previste:

  • 25.000 assunzioni, entro il 2024 di cui 5.000 per l’anno scolastico 2021/2022;
  • 1.000 assunzioni di insegnanti per la scuola dell’Infanzia;
  • 1.000 assunzioni di assistenti tecnici per infanzia, primaria e secondaria di primo grado;
  • 45 collaboratori ex LSU dal 1° settembre 2021 risultati in sovrannumero nella provincia in virtù della propria posizione in graduatoria;
  • 1.593 assunzioni di personale ATA addetto alle pulizie, ex LSU, tramite concorso che deve ancora essere bandito (sarà come quello dello scorso anno per titoli).

Nel 2021 inoltre dovrebbe anche essere bandito il concorso scuola per insegnanti di religione cattolica a seguito dell’intesa firmata tra CEI e MIUR.

Assunzioni ministero della Giustizia

Uno dei concorsi attesi e che finalmente verrà espletato nel 2021 è quello per la magistratura per 310 posti per il quale è stato recentemente pubblicato il calendario delle prove.

Il ministero della Giustizia è autorizzato per l’anno ad assumere con decorrenza dal 1° gennaio 2021, mediante concorsi pubblici, con contratto a tempo indeterminato 3.000 unità di personale amministrativo non dirigenziale, così ripartito:

  • 1.500 unità di Area II, posizione economica F1;
  • 1.200 unità di Area II, posizione economica F2;
  • 300 unità di Area III, posizione economica F1, da inquadrare nei ruoli dell’amministrazione giudiziaria.

Attraverso concorsi pubblici il ministero della Giustizia è autorizzato ad assumere 200 unità di personale per le esigenze del Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria così ripartite:

  • 70 unità da inquadrare nell’Area III, posizione economica F1;
  • 10 unità nell’Area II, posizione economica F3;
  • 120 unità nell’Area II, posizione economica F2.

Sempre per il Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria con concorsi pubblici la dotazione organica è aumentata di 100 unità da inquadrare nell’Area III, fascia retributiva F1.

Per le esigenze del Dipartimento per la giustizia minorile e di comunità il ministero della Giustizia può altresì bandire concorsi pubblici per 80 posti così ripartiti così:

  • 35 nell’Area III, posizione economica F1;
  • 45 nell’Area II, posizione economica F2.

Assunzioni ministero delle Politiche agricole: concorsi pubblici

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, per il biennio 2021-2022, è autorizzato a bandire concorsi pubblici e ad assumere, con contratto di lavoro a tempo indeterminato, 140 unità di personale così ripartite:

  • 58 unità da inquadrare nell’Area III, posizione economica F1;
  • 28 unità nell’Area II, posizione economica F2, da assumere nell’anno 2021;
  • 30 unità da inquadrare nell’Area III, posizione economica F1;
  • 21 unità nell’Area II, posizione economica F2;
  • 3 unità di personale dirigenziale di seconda fascia da assumere nell’anno 2022.

Assunzioni Vigili del Fuoco e Forze dell’Ordine

La Legge di Bilancio 2021 ha stabilito che nuove assunzioni nel 2021 debbano riguardare anche il Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco e nel dettaglio per 750 posti. Il personale viene assunto nel ruolo iniziale di vigile del fuoco:

  • per un numero massimo di 250 unità non prima del 1° ottobre 2021;
  • di 250 unità non prima del 1° ottobre 2022;
  • di 250 unità non prima del 1° ottobre 2023.

Non solo Vigili del Fuoco, perché a partire dal 2021 deve anche essere aumentata la dotazione organica delle altre Forze dell’Ordine per 4.535 posti così ripartiti:

  • 600 unità nel Corpo della guardia di finanza nel 2021 e 300 per il 2022;
  • 200 unità nel Corpo di polizia penitenziaria nel 2021 e 200 nel 2022;
  • 1.160 unità per l’anno 2023, di cui 300 unità nella Polizia di Stato, 200 unità nell’Arma dei carabinieri, 150 unità nel Corpo della guardia di finanza e 510 unità nel Corpo di polizia penitenziaria;
  • 1.160 unità per l’anno 2024, di cui 200 unità nella Polizia di Stato, 250 unità nell’Arma dei carabinieri, 200 unità nel Corpo della guardia di finanza e 510 unità nel Corpo di polizia penitenziaria;
  • 915 unità per l’anno 2025, di cui 100 unità nella Polizia di Stato, 250 unità nell’Arma dei carabinieri, 50 unità nel Corpo della guardia di finanza e 515 unità nel Corpo di polizia penitenziaria.

Concorsi pubblici tra il 2021 e il 2023 possono essere banditi anche dal ministero della Difesa per assunzione di 431 unità di personale non dirigenziale così ripartito:

  • 19 di Area III, fascia retributiva F1, e 125 unità di Area II, fascia retributiva F2, per l’anno 2021;
  • 19 unità di Area III, fascia retributiva F1, e 125 unità di Area II, fascia retributiva F2, per l’anno 2022;
  • 19 unità di Area III, fascia retributiva F1, e 124 unità di Area II, fascia retributiva F2, per l’anno 2023.

Assunzioni ministero dell’Interno

Assunzioni, sempre tramite concorsi pubblici per il 2021, sono previste presso il ministero dell’Interno. In particolare l’Amministrazione può assumere, non prima del 1° dicembre 2021, 250 unità di personale personale non dirigenziale dell’amministrazione civile dell’interno da inquadrare nell’Area II, posizione economica F2, nei limiti della vigente dotazione organica.

Assunzioni ministero dell’Economia e delle Finanze

Anche il MEF può procedere ad assunzioni nel 2021 e in particolare sarebbero disponibili per i concorsi pubblici 550 posti per personale non dirigenziale così suddivisi:

  • 350 unità da inquadrare nell’Area III, posizione economica F1;
  • 100 unità nell’Area II, posizione economica F2, da destinare alle ragionerie territoriali dello Stato;
  • 100 unità di Area III, posizione economica F1, di cui 60 da destinare alle commissioni tributarie e 40 da destinare al Dipartimento dell’amministrazione generale del personale e dei servizi.

Assunzioni ministero della Salute

Il ministero della Salute, a fronte dell’emergenza sanitaria, nell’anno 2021 può procedere ad assunzioni con contratto di lavoro a tempo indeterminato, mediante utilizzo delle graduatorie concorsuali in vigore presso il Ministero stesso o anche mediante appositi concorsi pubblici per esami di:

  • 45 dirigenti di livello non generale, di cui 11 medici, 4 veterinari e 10 psicologi, da imputare all’aliquota dei dirigenti sanitari, 2 dirigenti con profilo economico sanitario, 10 dirigenti con profilo giuridico sanitario, 1 dirigente ingegnere biomedico, 1 dirigente informatico, 2 dirigenti ingegneri gestionali, 2 dirigenti ingegneri industriali e 2 dirigenti ingegneri ambientali, da imputare all’aliquota dei dirigenti non sanitari;
  • 135 unità di personale non dirigenziale con professionalità anche tecniche, appartenenti all’Area III, posizione economica F1, del comparto funzioni centrali.

A queste assunzioni si aggiungono le 15mila a tempo determinato di medici, infermieri e OSS anche con collaborazione coordinata e continuativa. INPS inoltre è autorizzata ad assumere con concorsi pubblici nel biennio 189 unità di personale nella qualifica di medico di primo livello, per le attività medico-legali.

Assunzioni sono previste presso INPS per il 2021, grazie anche al turn over, per 4.000 unità di personale tra avvocati, medici, informatici e personale amministrativo.

Per i dettagli occorrerà attendere i bandi delle varie amministrazioni per i concorsi pubblici nel corso del 2021 per le nuove assunzioni.

Iscriviti a Money.it