Come si ottiene il green pass rafforzato

Stefano Rizzuti

25 Novembre 2021 - 11:27

condividi

Il nuovo decreto introduce il super green pass o green pass rafforzato: sarà necessario per accedere a molte attività ricreative e sociali. Ma come si ottiene e a chi viene rilasciato?

Come si ottiene il green pass rafforzato

Dal 6 dicembre entrerà in vigore il super green pass o green pass rafforzato. Si tratta di uno strumento che si basa, di fatto, su quella che è la regola delle 2G già applicata in altri Paesi europei: la certificazione verde verrà rilasciata solamente in caso di vaccinazione o guarigione dal Covid-19. Vengono quindi esclusi i tamponi.

Il governo Draghi ha deciso di introdurre questa estensione del normale green pass per consentire maggiore libertà di movimento ai vaccinati e introdurre nuove restrizioni per chi invece ha deciso di non vaccinarsi contro il Covid. Secondo le regole varate dall’esecutivo, comunque, restano degli ambiti in cui è sufficiente la normale certificazione verde per accedere, come per il lavoro, gli alberghi, il trasporto pubblico locale.

Ma come si ottiene il super green pass? Come si fa ad avere e scaricare la certificazione da esibire per l’ingresso nei ristoranti, nei bar, nei cinema, nei teatri, agli eventi sportivi e in tantissimi luoghi? Vediamo come si fa a ottenere il pass rafforzato e qual è la sua durata.

Validità super green pass: quanto dura

Con il nuovo decreto il governo ha anche modificato la validità del green pass e, di conseguenza, del super green pass: la sua durata scende da 12 a 9 mesi. Per quanto riguarda le tempistiche, il green pass rafforzato viene introdotto dal 6 dicembre.

Fino al 15 gennaio la super certificazione verde verrà applicata in tutta Italia, compresa la zona bianca. Dalla metà di gennaio 2022, invece, potrebbe essere richiesto solamente nelle Regioni in zona gialla e arancione, anche se non si esclude una proroga per la zona bianca. In zona rossa, invece, non ci saranno differenze tra green pass e super green pass e le restrizioni scatteranno per tutti: vaccinati e non.

Come si ottiene il green pass rafforzato: il rilascio

La differenza rispetto al green pass tradizionale riguarda il cambio dei requisiti per accedere: finora i parametri erano tre, con il super certificato diventano due. Vengono esclusi i tamponi - sia antigenici che molecolari - dai requisiti possibili per accedere alla certificazione.

Il green pass rafforzato vale quindi solamente per coloro i quali abbiano ottenuto la certificazione per guarigione dal Covid negli ultimi sei mesi o che abbiano completato il loro ciclo vaccinale primario da non più di nove mesi. Oltrepassato questo limite temporale è necessario sottoporsi alla terza dose per ricevere una nuova certificazione.

Cosa cambia per la certificazione

Il punto ancora da chiarire sul super green pass riguarda il rilascio della certificazione, che sia cartacea o in formato digitale. Al momento non è ancora stato chiarito se la certificazione di cui è già in possesso chi, per esempio, si è vaccinato negli scorsi mesi sia ugualmente valida o se sia necessaria qualche modifica.

I controlli del super green pass: serve un nuovo codice?

La domanda è quindi inevitabile: se proviamo a entrare in un ristorante chi controlla il green pass può sapere se si tratta di un certificato tradizionale o di uno rafforzato? Sostanzialmente ciò che bisogna ancora capire è se le certificazioni di cui siamo già in possesso vadano bene o se sarà necessario scaricare un nuovo green pass per permettere ai controllori di verificare se si tratta di un certificato base o super. Su questo si attendono chiarimenti nelle prossime ore.

Argomenti

Iscriviti a Money.it