Bar e ristoranti, nuove regole dall’1 aprile: cosa cambia al bancone e ai tavoli e quando serve il green pass

Stefano Rizzuti

28 Marzo 2022 - 16:02

condividi

Novità per l’accesso a bar e ristoranti a partire dall’1 aprile: vediamo quando servirà ancora il green pass e quali sono le regole per le consumazioni al bancone e ai tavoli all’aperto e al chiuso.

Bar e ristoranti, nuove regole dall'1 aprile: cosa cambia al bancone e ai tavoli e quando serve il green pass

Dall’1 aprile cambiano le regole anche per andare al bar o al ristorante. Con la fine dello stato d’emergenza, la cui ultima scadenza è prevista per il 31 marzo, arriva un primo allentamento delle misure anti-Covid e tante novità in tema di green pass base e rafforzato.

Tra le nuove regole ci sono anche quelle che riguardano l’accesso a bar e ristoranti sia all’aperto che al chiuso. Un primo allargamento delle maglie scatterà da subito e un successivo allentamento dovrebbe invece arrivare dall’1 maggio, quando il green pass non dovrebbe più essere obbligatorio.

Cosa cambia dall’1 aprile per l’accesso a bar e ristoranti? Vediamo quali saranno le nuove regole e cosa succede anche nei luoghi legati indirettamente al mondo della ristorazione, come per esempio i centri commerciali o gli hotel.

Bar e ristoranti al chiuso, le nuove regole per il green pass

Dall’1 aprile nei bar e ristoranti al chiuso sarà obbligatorio solamente il green pass base: per accedere a questi locali basterà quindi la certificazione rilasciata in seguito a vaccinazione, guarigione da Covid-19 o anche tampone con esito negativo.

Il passaggio da super green pass a green pass base, quindi, varrà per i servizi di ristorazione al chiuso in tutte le sue forme: non solo per consumare al tavolo, ma anche per prendere, per esempio, un caffè al bancone. Obbligo di green pass base anche per l’accesso alle mense.

Bar e ristoranti all’aperto, serve ancora il green pass?

Cambiano le regole per i bar e i ristoranti all’aperto: dall’1 aprile non servirà più la certificazione verde per prendere posto nei tavolini all’esterno. Libero accesso ai servizi di ristorazione all’aperto per tutti, quindi, anche per chi non si è vaccinato e non ha eseguito un tampone nelle ultime ore.

La ristorazione negli alberghi e durante feste e cerimonie

Non servirà il green pass per accedere nei ristoranti degli hotel, ma in questi casi potranno usufruire dei servizi di ristorazione solamente i clienti che già alloggiano nell’albergo e non persone esterne. Ricordiamo che l’accesso agli alberghi dall’1 aprile sarà aperto a tutti, italiani e stranieri, senza bisogno di esibire il green pass.

Altro capitolo è quello delle feste nei locali al chiuso. Pensiamo, per esempio, ai casi di cerimonie come può essere un matrimonio. Per le feste al chiuso serve, per aprile, l’obbligo di essere in possesso del super green pass, ovvero quello rilasciato solamente con vaccinazione o guarigione.

L’accesso agli altri luoghi della ristorazione dall’1 aprile

Tra le regole che cambieranno dall’1 aprile ci sono anche quelle relative all’accesso nei cinema, nei teatri e nelle sale da concerto: in questi luoghi è nuovamente consentito il consumo di cibo e bevande e per accedere dall’1 aprile servirà ancora il green pass rafforzato, con obbligo di mascherine Ffp2. Per le sale all’aperto sarà sufficiente la certificazione verde base.

Restano accessibili i servizi di ristorazione all’interno dei centri commerciali. Dall’1 aprile cambiano le regole per entrare nei negozi e negli store che comprendono anche bar e ristoranti: non servirà più il green pass ma l’accesso sarà consentito a tutti, ferme restando le regole per entrare nei locali.

Iscriviti a Money.it

SONDAGGIO