Cessione bonus affitto partite IVA, nuovo modulo e istruzioni dall’Agenzia delle Entrate

Anna Maria D’Andrea

15 Dicembre 2020 - 16:04

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Cessione bonus affitti per le partite IVA, si sblocca la procedura per cedere il credito d’imposta riconosciuto per i mesi da luglio a dicembre 2020. La novità arriva dal provvedimento dell’Agenzia delle Entrate contenente il nuovo modulo e le istruzioni aggiornate, pubblicato il 14 dicembre 2020.

Cessione bonus affitto partite IVA, nuovo modulo e istruzioni dall'Agenzia delle Entrate

Cessione del bonus affitto, si sblocca la procedura per le partite IVA beneficiarie del credito d’imposta sui canoni di locazione fino a dicembre 2020.

La novità arriva dall’Agenzia delle Entrate, che con il provvedimento del 14 dicembre 2020 mette a disposizione il nuovo modulo e le istruzioni aggiornate.

Potranno comunicare la cessione del credito d’imposta anche gli intermediari, e l’opzione sarà valida per i canoni di locazione corrisposti da luglio e fino a dicembre 2020.

Prima il decreto Agosto e poi i recenti decreti Ristori hanno prolungato la durata del bonus affitto, con la conseguente necessità per l’Agenzia delle Entrate di aggiornare le istruzioni relative alla cessione del credito d’imposta.

Cessione bonus affitto partite IVA, nuovo modulo e istruzioni dall’Agenzia delle Entrate

Era attesa da settimane la nuova procedura per la cessione del credito d’imposta sugli affitti, soprattutto per consentire lo “scambio” tra proprietario dell’immobile ed affittuario.

Il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 14 dicembre 2020 consente di far partire a pieno regime il bonus sugli affitti commerciali riconosciuto alle partite IVA, dopo la proroga e l’estensione prevista fino alla fine dell’anno.

Le regole generali restano quelle già disposte con il provvedimento del 1° luglio 2020 e la comunicazione della cessione del credito potrà essere inviata anche mediante intermediari.

Il nuovo modello per la comunicazione della cessione del credito potrà essere utilizzato da subito, mediante la procedura telematica disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Nuovo modulo cessione credito d’imposta sugli affitti
Scarica il modulo dell’Agenzia delle Entrate per la cessione del bonus affitti - ver. 14 dicembre 2020
Istruzioni modulo cessione credito imposta affitti
Scarica le istruzioni per compilare il modulo per la cessione del bonus affitti - ver. 14 dicembre 2020
Agenzia delle Entrate - provvedimento del 14 dicembre 2020
Modalità di invio della comunicazione della cessione dei crediti di cui all’articolo 122, comma 2, lettere a) e b), del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34. Approvazione del nuovo modello di comunicazione.

Bonus affitto, cessione del credito d’imposta fino a dicembre 2020

Alla base dell’aggiornamento della procedura telematica per la comunicazione della cessione del credito ci sono le diverse modifiche al bonus affitti introdotte nel corso degli ultimi mesi.

Nel dettaglio, come spiega l’Agenzia delle Entrate, il credito d’imposta sugli affitti è stato esteso:

  • dall’articolo 77, comma 1, lettera b), del decreto-legge 14 agosto 2020, n. 104, convertito, con modificazioni, dalla legge 13 ottobre 2020, n. 126, ai canoni di locazione del mese di giugno 2020 (per le strutture turistico-ricettive con attività solo stagionale, ai canoni del mese di luglio 2020);
  • dall’articolo 77, comma 1, lettera b-bis), del medesimo decreto-legge n. 104 del 2020, per le imprese turistico-ricettive, fino al 31 dicembre 2020;
  • dall’articolo 8 del decreto-legge 28 ottobre 2020, n. 137, ai canoni di locazione dei mesi di ottobre, novembre e dicembre 2020, per le imprese operanti nei settori riportati nell’Allegato 1 al citato decreto-legge n. 137 del 2020;
  • dall’articolo 4 del decreto-legge 9 novembre 2020, n. 149, ai canoni di locazione dei mesi di ottobre, novembre e dicembre 2020, per le imprese operanti nei settori riportati nell’Allegato 2 al citato decreto-legge n. 149 del 2020, nonché per le imprese che svolgono le attività di cui ai codici ATECO 79.1, 79.11 e 79.12 che hanno la sede operativa nelle aree del territorio nazionale caratterizzate da uno scenario di massima gravità e da un livello di rischio alto, individuate con le ordinanze del Ministro della Salute (c.d. zone rosse).

Ci sarà tempo fino al 31 dicembre 2021 per esercitare l’opzione relativa alla cessione del credito. Come sopra anticipato, l’invio potrà essere effettuato direttamente dal titolare di partita IVA beneficiario del credito (soggetto cedente) o per il tramite di intermediari.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories