Cashback, le spese detraibili sono valide per il rimborso: le FAQ sull’app IO

Rosaria Imparato

9 Dicembre 2020 - 11:54

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Cashback, il rimborso del 10% direttamente sul conto corrente spetta anche per le spese detraibili, come quelle effettuate in farmacia.

Cashback, le spese detraibili sono valide per il rimborso: le FAQ sull'app IO

Cashback, le spese detraibili, come ad esempio quelle effettuate in farmacia, sono valide per ottenere il rimborso direttamente sul conto corrente.

Naturalmente la condizione è sempre la stessa, ovvero che il pagamento sia effettuato con uno degli strumenti per cui è stato espressamente attivato il cashback.

A dare maggiori informazioni sono le FAQ sul cashback, pubblicate sul sito dell’App IO. Proprio in questi giorni in realtà migliaia di utenti stanno riscontrando problemi con l’app della Pubblica Amministrazione, ancora in versione beta: l’app è in continuo aggiornamento e si spera che tutti gli errori vengano risolti al più presto.

Cashback, le spese detraibili sono valide per il rimborso: le FAQ sull’app IO

Il piano Italia Cashless continua a maggiorarsi di dettagli, anche se l’app IO continua a dare problemi agli utenti.

Mentre l’assistenza lavora per risolverli e rendere così il cashback accessibile a tutti, sono state pubblicate delle FAQ sull’app IO, che affrontano vari argomenti: dalle spese incluse ed escluse alla possibilità di ottenere il rimborso anche con un conto cointestato.

Particolarmente interessante è la questione delle spese detraibili e deducibili: queste infatti, oltre a essere valide per la detrazione del 19% in dichiarazione dei redditi, concorrono anche come spesa valida per il cashback del 10%.

Questo vuol dire che alcune tipologie di acquisti, come quelli effettuati in farmacia, danno diritto a un doppio beneficio.

Cashback, quali spese sono valide?

Ricordiamo che dall’8 fino al 31 dicembre è in corso il periodo sperimentale, detto Extra Cashback di Natale. In questa fase occorrono 10 transazioni fatte con pagamenti elettronici attivati al cashback.

In generale, sono validi gli acquisti effettuati sul territorio nazionale, con i metodi di pagamento elettronico attivati al cashback, tramite dispositivi fisici di accettazione, come i POS, forniti da Acquirer Convenzionati che ti permettano di partecipare all’iniziativa.

Rientrano nel Cashback anche i pagamenti per i servizi resi da artigiani (idraulici, elettricisti) o professionisti (medici, avvocati), sempre seguendo le regole sul pagamento elettronico e i POS degli Acquirer Convenzionati.

Prima di eseguire un pagamento è quindi importante verificare sempre con l’esercente se il suo sistema di incasso consente la partecipazione al cashback.

Gli acquisti effettuati con una carta PagoBANCOMAT risulteranno sempre validi a prescindere dal dispositivo di accettazione.

Sono esclusi, invece:

  • gli acquisti online;
  • tutte le operazioni effettuate presso uno sportello ATM;
  • le transazioni relative a pagamenti ricorrenti, con addebito diretto su carta o su conto corrente.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories