Carta reddito di cittadinanza smarrita e Pin dimenticato: cosa fare e chi chiamare

Reddito di cittadinanza: ecco cosa fare se la carta prepagata di Poste Italiane viene smarrita o rubata, oppure se il PIN viene dimenticato.

Carta reddito di cittadinanza smarrita e Pin dimenticato: cosa fare e chi chiamare

Molti dei beneficiari del reddito di cittadinanza hanno già ricevuto la carta prepagata di Poste Italiane, da utilizzare presso gli esercizi commerciali convenzionati con il circuito Mastercard (“e che rientrano nelle categorie merceologiche previste dal decreto”) o presso gli uffici postali per pagare le bollette di luce e gas.

Per ogni nucleo familiare che ha ottenuto il reddito di cittadinanza viene rilasciata una sola carta acquisti, intestata a colui che ne ha fatto richiesta; questo è l’unico soggetto autorizzato al suo utilizzo.

È il titolare della carta RdC di Poste Italiane, quindi, che ha il dovere di conservarla e di ricordare il PIN necessario per i pagamenti tramite POS o per il prelievo in contanti del reddito di cittadinanza: ma cosa succede se questo perde la carta oppure dimentica il PIN? Poste Italiane ha pensato a queste eventualità ed ha indicato una serie di operazioni da fare in caso di carta per reddito di cittadinanza smarrita o per il PIN dimenticato.

Se anche a voi è successo di perdere la carta RdC, oppure non ricordate più il PIN (che viene consegnato al titolare in una busta chiusa separata da quella in cui è contenuta la prepagata), di seguito troverete tutte le informazioni necessarie per riparare al danno, così da tornare ad utilizzare il reddito di cittadinanza per le spese quotidiane.

Carta reddito di cittadinanza rubata o smarrita: cosa fare?

Se avete smarrito la carta prepagata di Poste Italiane, o pensate che questa vi sia stata rubata, vi consigliamo di chiamare immediatamente il servizio dedicato al numero verde:

800.666.888

Per le chiamate dall’estero il numero da chiamare è il seguente:

+39.02.82.44.33.33

Utilizzando questi servizi potete bloccare la carta RdC di Poste Italiane; per farlo dovrete fornire all’operatore tutti gli elementi richiesti, ossia i dati personali del titolare della carta. Al termine della telefonata l’operatore di Poste vi comunicherà il codice di blocco della carta; conservate questa informazione perché vi sarà utile quando andrete a richiedere una nuova carta.

Non basta però chiamare il numero verde sopra indicato: è necessario, infatti, presentare la denuncia di smarrimento e furto presso gli uffici dell’autorità giudiziaria o di pubblica sicurezza.

Bloccare immediatamente la carta, così come denunciare l’accaduto, è molto importante dal momento che Poste Italiane si solleva da qualsiasi responsabilità. Il titolare della prepagata, infatti, dal momento in cui riceve carta e relativo PIN, non può pretendere per alcun motivo il ristoro dei danni subiti per colpa dello smarrimento o sottrazione, così come per l’abuso o l’utilizzo illecito della stessa.

Carta reddito di cittadinanza bloccata: cosa fare dopo?

Una volta bloccata la carta non potete farne nuovamente richiesta telefonicamente; dovrete infatti recarvi in sede - presso un qualsiasi ufficio postale - per farne nuovamente domanda.

Qui vi verrà chiesto di compilare l’apposito modulo che - allegato alla denuncia di smarrimento e furto - vi sarà utile per il rilascio di una nuova carta sostitutiva sulla quale sarà trasferito l’eventuale saldo residuo disponibile.

Carta reddito di cittadinanza distrutta, smagnetizzata o difettosa: cosa fare?

Qualora la carta reddito di cittadinanza si sia smagnetizzata, o anche qualora questa sia andata accidentalmente distrutta, la procedura da seguire è la stessa prevista per la prepagata bloccata.

Quindi il titolare dovrà richiedere una nuova carta recandosi presso un qualsiasi ufficio postale, dove gli verrà chiesto di compilare il modulo necessario per il rilascio della carta sostitutiva. In questo caso ovviamente non è necessario fare la denuncia, ma allo stesso tempo bisogna restituire la vecchia carta.

Carta reddito di cittadinanza, Pin dimenticato: cosa fare?

Come anticipato, ad ogni carta Rdc è assegnato un codice personale segreto generato automaticamente da una procedura elettronica.

Il PIN quindi è fondamentale per utilizzare la carta, visto che questo vi sarà richiesto al momento di ogni pagamento, così come per effettuare altre operazioni come il prelievo da ATM o il bonifico presso ufficio postale.

Se avete dimenticato il PIN potete rivolgervi ad un ufficio postale, oppure chiamare al numero verde suddetto e seguire le istruzioni indicate. A tal proposito Poste Italiane consiglia al titolare della carta di assicurarsi che il PIN rimanga segreto, evitando di conservarlo insieme ad altri documenti o alla Carta Rdc stessa.

Iscriviti alla newsletter "Lavoro" per ricevere le news su Reddito di cittadinanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.