Cambio euro dollaro: dove si sta dirigendo?

Cambio euro dollaro: dove si sta dirigendo la quotazione più monitorata del mercato valutario?

Cambio euro dollaro: dove si sta dirigendo?

Il cambio euro dollaro ancora protagonista tra la fine del vecchio e l’inizio del nuovo anno.

Nelle ultime giornate la quotazione più monitorata del mercato valutario ha scambiato in preda alla debolezza e si è persino riportata sotto quota 1,11.

Diversi gli elementi che hanno contribuito alla debolezza della coppia e che hanno spinto gli analisti a formulare nuove stime. Il cambio euro dollaro, secondo Danske Bank, potrebbe tornare a guadagnare terreno nei prossimi 3 mesi.

LEGGI ANCHE: Cambio euro dollaro: le previsioni per il 2020

Cambio euro dollaro: cosa aspettarsi da qui a marzo?

La discesa delle ultime giornate, hanno affermato diversi osservatori di mercato, ha trovato ragion d’essere nello scetticismo legato alla guerra commerciale tra gli USA e la Cina.

Nonostante le due potenze abbiano confermato di aver trovato un accordo preliminare, la firma dello stesso non è ancora arrivata e i dettagli in merito sono stati scarsi.

Il cambio euro dollaro, che la scorsa settimana ha sfondato la soglia di 1,118, ha progressivamente imboccato la via del ribasso. Venerdì scorso c’è stata la discesa sotto quota 1,10 ma neanche in quel caso le vendite si sono arrestate.

Eppure, secondo gli analisti di Danske Bank, la quotazione dell’EURUSD continuerà a scambiare in area 1,11 in un arco di 1, massimo 3 mesi.

Le cose andranno meglio nel corso del nuovo anno: da qui a dodici mesi, hanno tuonato gli esperti, il cambio euro dollaro sarà in grado di riportarsi persino intorno a quota 1,15.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories