Borsa Italiana: i 10 titoli da monitorare in settimana (dal 4 al 10 gennaio)

Ufficio Studi Money.it

04/01/2021

12/04/2021 - 13:59

condividi

Dall’analisi sul FTSEMib40 alla valutazione settoriale attraverso le dieci azioni sotto la lente da seguire nelle prossime cinque sedute di mercato tra cui Moncler, Prysmian, Falck Renewables e BB Biotech.

Borsa Italiana: i 10 titoli da monitorare in settimana (dal 4 al 10 gennaio)

L’indice FTSEMib40 rompe quota 22.200 punti e poi arresta la corsa manifestando una certa cautela e rimandando un possibile allungo al 2021. Importante il mantenimento del supporto su questi livelli. Un accelerazione sarebbe possibile solo sopra l’area dei 22.395 punti, massimo del 29 dicembre 2020.

FTSEMib40: il quadro tecnico di breve periodo

L’indice FTSEMib40 si trova poco sopra la zona di supporto a quota 22.200 punti, ma non sembra proiettato per un allungo. Le ultime sessioni hanno dimostrato dubbi e cautela. La fine dell’anno ha probabilmente rimandato le decisioni al 2021 e il mercato rimane quindi attendista. Per il momento quindi l’impostazione tecnica di breve resta incerta, anche se un pullback dai livelli attuali è possibile e potrebbe condurre l’indice verso la quota dei 23.000 punti. Resta fondamentale comunque che il listino non rompa a ribasso il supporto e, dopo il breakout di zona 22.395, si potrebbe pensare ad un accelerazione.

Attualmente il prezzo si trova sopra la EMA(21) e la SMA(200), media mobile semplice a 200 periodi. Il livello del Supertrend è positivo e sta riprendendo a crescere. L’oscillatore RSI(14) si trova in fase neutrale, mentre la volatilità, rappresentata dall’ATR(14), è in leggero calo rispetto alla media dell’ultima settimana.

Uno scenario long sarebbe plausibile solo sopra il massimo della barra del 29 dicembre 2020 a quota 22.395 punti con un entry in area 22.440. Uno stop loss si potrebbe posizionare in zona 21.870, sotto il minimo della barra dell’8 dicembre 2020. Il primo target si potrebbe collocare a 23.000 mentre il secondo target a 23.500.

Una posizione short potrebbe essere interessante alla rottura del supporto statico in zona 21.000 punti con un entry in area 20.860. Uno stop loss si potrebbe inserire a 21.600 punti. Il primo target si potrebbe collocare a quota 20.200 ed un secondo target in zona 19.660.

I 10 titoli azionari sotto la lente a Piazza Affari

Tra i titoli del FTSEMib40 da tenere monitorati questa settimana si valutano alcune strutture tecniche interessanti:

Moncler allunga nuovamente superando la barriere di prezzo a quota 49 euro. L’impostazione tecnica di medio periodo è positiva e il titolo sembra proiettato verso il primo target long in area 52 euro. Un cambio di view in ottica ribassista sarebbe possibile invece solo sotto i 47,18 euro, minimo del 21 dicembre 2020, sotto il quale il titolo arriverebbe al test della trendline dinamica di breve e medio termine.

Prysmian prosegue la corsa e chiude la settimana a quota 29,08 euro con una performance del +0,45. Dopo la rottura della resistenza statica a quota 27,80 euro il titolo non ha interrotto la salita, ma ha continuato l’allungo. Il trend non sembra in discussione e il prezzo appare proiettato verso il primo obiettivo long in zona 30 euro. Solo la violazione a ribasso di 27,82 euro potrebbe condurre la quotazione verso il target short più vicino in area 27 euro e poi al test della trendline dinamica di lungo termine.

Interpump continua la sua corsa non mostrando segnali di incertezza e mantenendo un trend costante. Il prezzo si trova poco sopra quota 40 euro con la registrazione del nuovo massimo storico provvisorio in area 40,34 euro. Il titolo chiude il 2020 con un guadagno del +40,36% e la settimana in crescita del +1,26%. Un cambio di view in ottica ribassista potrebbe avvenire solo alla rottura della trendline dinamica di medio termine e del supporto statico in zona 36,60 euro.

Ferrari brilla dopo il breakout della resistenza statica in zona 180 euro e chiude l’anno con un guadagno del +37,66%. Le ultime sessioni della scorsa settimana hanno mostrato qualche segnale di debolezza, che lascerebbe presagire a possibili prese di beneficio. Il trend di medio periodo resta comunque tecnicamente positivo, anche se il prezzo potrebbe lasciare qualche punto nei prossimi giorni. Fondamentale il mantenimento del livello a quota 180 euro, sotto il quale l’azione rientrerebbe all’interno della fase laterale violata il 16 dicembre 2020.

Diasorin, migliore titolo del FTSEMib40 del 2020 con un +46,39%, evidenzia un’impostazione tecnica decisamente interessante. Il trend di breve termine risulta ribassista, ma il titolo ha appena raggiunto il supporto statico a quota 166,5 euro, sul quale si è appoggiato formando una base di consolidamento, e la trendline dinamica rialzista avviata il 9 marzo 2020. E’ possibile quindi un pullback che potrebbe condurre il titolo ad una reazione sul livello. In caso contrario, la rottura ribassista potrebbe portare l’azione verso quota 160 euro.

Nel segmento MidCap e STAR di Borsa italiana sotto la lente si presentano invece: BB Biotech, Falck Renewables, Esprinet, MutuiOnline e sul Global Equity Market sotto i riflettori si mantiene LVMH.

Falck Renewables chiude la settimana di mercato con una performance positiva de +6,03% e annuale del +39,80%. Il titolo beneficia dei vantaggi del core business aziendale e delle nuove acquisizioni nel solare. L’azione, dopo il breakout della fase laterale in data 17 dicembre 2020, ha intrapreso una crescita che l’ha condotto al nuovo massimo storico segnato nella sessione del 30 dicembre, ultima giornata di mercato italiano aperto, a quota 6,59 euro. L’impostazione tecnica risulta quindi positiva, ma l’accelerazione così rapida della quotazione potrebbe lasciare spazio alle prese di beneficio dovute al rally.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.