Borsa di Milano oggi 11 gennaio: Ftse Mib accelera, spread sotto i 190 punti

Violetta Silvestri - Giacomo Andreoli

11/01/2023

11/01/2023 - 17:57

condividi

Borsa di Milano oggi 11 gennaio: il Ftse Mib chiude in rialzo, mentre lo spread è in calo. Mercati europei positivi, ma con cautela osservando banche centrali e inflazione.

Borsa di Milano oggi 11 gennaio: Ftse Mib accelera, spread sotto i 190 punti

Borsa di Milano oggi 11 gennaio: il Ftse Mib prende più fiorza in aumento, superando ampiamente i 25.364 punti di chiusura di ieri.

Il clima dei mercati è di cauto ottimismo, con la riapertura della Cina in primo piano e i commenti degli esponenti Fed sotto osservazione, per capire quanto ancora verranno aumentati i tassi e se si potrà evitare davvero una recessione.

Il rallentamento economico caratterizzerà il 2023 per la Banca Mondiale, che nel suo ultimo report di previsioni ha tagliato drasticamente le stime di crescita di tutte le aree economiche.

Intanto, Schnabel della Bce ha ribadito che la strada da percorrere è quella di ulteriori aumenti dei tassi perché l’inflazione è elevata e non scenderà da sola.

In questa cornice, l’Italia è alle prese con la bufera sui prezzi dei carburanti, aumentati vertiginosamente e che hanno chiamato in causa Guardia di Finanza e Governo per bloccare eventuali speculazioni.

Lo spread Btp-Bund scende ancora attorno ai 186 punti, in calo e il rendimento del titolo di Stato a 10 anni cala al 4%.

A Milano, il Ftse Mib ha preso un lieve slancio, con il balzo di Hera e industriali come Azimut e Campari. In osservazione c’è sempre Telecom, in bilico tra cessione e scissione.

In Europa, il Dax tedesco e il Cac francese chiudono positivi con rialzi rispettivi, così come il Ftse 100 londinese.

Borsa di Milano oggi 11 gennaio aggiornamento 18.00: Ftse Mib in rialzo

Il Ftse Mib sale dello 0,72% e chiude a 25.546,86. In positivo i petroliferi. Eni guadagna l’1,90%, Tenaris l’1,20%. Bene anche le utilities a partire da A2a (+3,60%) ed Hera (+5,48%), così come Iveco (+5,20%).

In fondo al listino, invece, Unicredit (-1,49%). Male anche Amplifon (-4,25%) e Saipem (-4,09%).

Aggiornamento 13.00: Ftse Mib prende forza

Il Ftse Mib sale dello 0,54%, con acquisti rilevanti su A2a (+3,30%), Azimut Holding (+2,61%), Campari
(+2,46%), Hera (+4,30%), Moncler (+1,97%), Tenaris (+1,36%).

In rosso, con calo di oltre il’1%, UniCredit, Saipem, Amplifon.

Aggiornamento 10.25: Ftse Mib mantiene il rialzo

Il Ftse Mib è in frazionale aumento, con un +0,03%. Sul listino milanese spiccano i tonfi di Saipem (-3,81%), Unicredit (-1,22%), Amplifon (-2,00%), Buzzi Unicem (-1,40%).

In rally, invece, A2a (+2,44%), Azimut Holding (+1,88%), Eni (+1,15%), Hera (+2,25%), Prysmian (+1,53%).

Asia recupera ottimismo, futures Usa in rosso

Le azioni dell’Asia-Pacifico sono state scambiate per lo più al rialzo, mentre gli investitori guardano avanti all’indice dei prezzi al consumo degli Stati Uniti di giovedì, che dovrebbe segnare la traiettoria della Federal Reserve nel suo tentativo di affrontare l’inflazione dopo aver alzato i tassi sette volte nel 2022.

Il Nikkei giapponese e Hong Kong hanno chiuso in rialzo, rispettivamente dell’1,03% e dello 0,54%. In calo, invece, la fine sessione degli indici cinesi, con Shenzhen e Shanghai a -0,58% e -0,24%.

La riapertura della Cina offre nuove speranze, ma la Banca Mondiale ha appena allertato su una recessione globale vicina e tagliato tutte le stime di crescita, anche per il dragone.

I futures sulle azioni Usa sono in rosso. Le mosse arrivano dopo che martedì il Nasdaq Composite è salito dell′1,01%, aggiudicandosi la sua prima serie di tre giorni di vittorie consecutive da novembre. L’S&P 500 e il Dow sono saliti rispettivamente dello 0,70% e dello 0,56%, e tutte e tre le medie sono positive per il nuovo anno.

Si è dunque palesato un rally di sollievo per le aree più rischiose del mercato, come la tecnologia, ma molti investitori sono ancora cauti in vista della stagione degli utili e di ulteriori aumenti dei tassi attesi dalla Federal Reserve.

Nessun commento

Gentile utente,
per poter partecipare alla discussione devi essere abbonato a Money.it.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.