Bonus vacanze al via, domanda dal 1° luglio 2020: come si richiede tramite l’app IO

Bonus vacanze, come si richiede? Domande al via dal 1° luglio 2020, fino al 31 dicembre, tramite l’app IO: ecco come si richiede, passo dopo passo, la tax credit vacanze.

Bonus vacanze al via, domanda dal 1° luglio 2020: come si richiede tramite l'app IO

Bonus vacanze, domanda dal 1° luglio 2020. La nuova misura del decreto Rilancio si richiede tramite l’app IO, l’applicazione della Pubblica Amministrazione.

L’idea alla base del bonus è quella di sostenere il settore turistico, duramente colpito dalla crisi sanitaria e dal futuro incerto, e dare una mano anche ai contribuenti che vogliono partire per le vacanze.

Ricordiamo che il bonus arriva fino a 500 euro, ma l’importo viene modulato in base ai componenti del nucleo familiare:

  • 300 euro per le famiglie composte da due persone;
  • 150 euro per i nuclei composti da una sola persona.

I beneficiari dell’agevolazione però sono solo i nuclei familiari con reddito fino a 40.000 euro.

Solo un componente del nucleo familiare può richiedere il bonus, che è utilizzabile all’80% come sconto -quindi anticipato dalla struttura ricettiva- e al 20% come detrazione.

Il bonus può usato e richiesto dal 1° luglio fino al 31 dicembre 2020: vediamo come.

Bonus vacanze al via, domanda dal 1° luglio 2020: ecco come si scarica l’app IO

Tra poche settimane si potrà iniziare a fare richiesta per il bonus vacanze 2020, novità assoluta del decreto Rilancio.

Ma come si richiede il bonus vacanze? Sarà PagoPA a rendere disponibile l’applicazione con cui fare domanda. Il primo passo, dunque, è fare il download dell’app, che si chiamerà “IO”.

L’app IO prevede l’accesso tramite SPID o CIE (Carta d’identità elettronica).

Dopo la prima registrazione, si può accedere più velocemente tramite lo sblocco biometrico (cioè l’impronta digitale oppure riconoscimento del volto).

Il login con CIE per dispositivi iOS sarà disponibile entro il 1° luglio.

Dopo l’accesso l’app si apre con tre menu principali, oltre a quello del profilo:

  • i messaggi (ricevuti, in scadenza, archiviati) provenienti dalle PA e dalla stessa app;
  • i pagamenti, c’è anche la possibilità di pagare qualsiasi avviso cartaceo tramite scansione di QR-Code;
  • l’elenco dei servizi, che si possono filtrare tramite area geografica di interesse.

Bonus vacanze, come si richiede? Domande dal 1° luglio 2020

Deve per forza essere uno degli appartenenti al nucleo familiare a fare richiesta del bonus vacanze.

La società PagoPA, collaborando con l’INPS, verifica la sussistenza di una Dichiarazione sostitutiva unica (DSU) in corso di validità riferita ad un ISEE non superiore a 40.000 euro.

In caso di assenza di un ISEE valido, il richiedente viene informato della necessità di presentare preliminarmente una DSU e, successivamente, di rifare nuovamente la domanda per il bonus vacanze.

In caso di esito positivo, invece, vengono generati un codice univoco e un QR-code da utilizzare per la fruizione dello sconto.

PagoPA invia questi codici, insieme all’importo massimo dell’agevolazione spettante, all’Agenzia delle Entrate, per ulteriori verifiche in merito alla fruibilità dello sconto e della detrazione previsti.

Tramite l’app IO, l’Agenzia delle Entrate comunica al richiedente il codice univoco, il QR-Code e l’importo del bonus spettante, indicando separatamente lo sconto e la detrazione.

Bonus vacanze, si può condividere col nucleo familiare

Infine, si può condividere il bonus vacanze con gli altri componenti del nucleo familiare.

Attraverso la funzione “Condividi” presente nella schermata di riepilogo del Bonus, IO crea una copia del codice univoco e del relativo QR-code che il richiedente può inoltrare (come una semplice immagine) ai componenti del nucleo familiare che non hanno accesso all’app.

Tax credit vacanze: come segnalare malfunzionamenti dell’app

In caso di bisogno di aiuto o di richiesta di maggiori informazioni, si può cliccare sul punto di domanda in alto a destra. Se la richiesta non viene soddisfatta, si può segnalare un mulfunzionamento o contattare l’assistenza.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories