Bonus terzo figlio pagato a gennaio 2020: quando e come fare la nuova domanda

Bonus terzo figlio: l’Inps sta provvedendo al saldo dell’ultima rata. Nel frattempo stanno per scadere i termini per presentare la nuova domanda.

Bonus terzo figlio pagato a gennaio 2020: quando e come fare la nuova domanda

Mentre si attende il pagamento della seconda parte del bonus terzo figlio relativo al 2018, stanno per scadere i termini per presentare la nuova domanda del beneficio riconosciuto dal Comune (e pagato dall’Inps) alle famiglie numerose con redditi non elevati.

La domanda per il bonus terzo figlio, alla quale bisogna allegare un ISEE in corso di validità, va presentata entro il 31 gennaio del 2020. A tal proposito in questo articolo vi spiegheremo quali sono i documenti da allegare all’istanza, oltre a fare chiarezza su dove va presentata la domanda per il bonus terzo figlio.

Nonostante questo sia pagato dall’Inps, infatti, la domanda per il bonus terzo figlio va presentata al Comune di residenza, entro appunto il termine del 31 gennaio di ogni anno. Ci sono solo poche settimane di tempo per fare domanda del beneficio; considerando il tempo necessario al rinnovo ISEE, quindi, vi consigliamo di fare il prima possibile così da non rischiare di arrivare alla scadenza senza aver potuto procedere con l’inoltro dell’istanza.

Bonus terzo figlio: cos’è e quando viene pagato

Il bonus terzo figlio, conosciuto anche come assegno per il nucleo familiare dei Comuni, è una misura per il sostegno del reddito concessa dai Comuni, ma pagata dall’Inps, alle famiglie con almeno tre figli (minorenni) e un valore ISEE non superiore a 8.745,00€ (per l’anno 2019).

A coloro che soddisfano questi requisiti spetta un assegno mensile del valore di 144,42€ riconosciuto per tredici mensilità l’anno. Complessivamente, quindi, spetta un contributo pari a 1.877,46€, pagato in due tranche annuali.

La prima rata, di importo pari alla metà del contributo, viene pagata entro il 15 di luglio. La seconda e ultima rata, invece, è attesa entro il 15 di gennaio. Ecco perché in questi giorni l’Inps provvederà a saldare l’ultima rata relativa agli assegni per il nucleo familiare dei Comuni relativa all’anno 2019. Ricordiamo che per verificare la data del pagamento potete accedere al fascicolo previdenziale Inps, dove nel menù relativo alle “prestazioni” trovate la voce riguardante i “pagamenti” delle “prestazioni sociali”.

Coloro che faranno domanda nel 2020, invece, dovranno attendere l’arrivo dell’estate per percepire le prime sei mensilità del beneficio.

Bonus terzo figlio 2020: come e quando fare la domanda

Come anticipato, la domanda per la richiesta del bonus terzo figlio va presentata entro la scadenza del 31 gennaio prossimo. Il termine perentorio, infatti, coincide con il 31 gennaio dell’anno successivo a quello per il quale si fa la richiesta.

Ecco perché in questi giorni si attende il pagamento dell’ultima tranche del 2018, mentre la domanda al Comune riguarda il periodo che va dal 1° gennaio al 31 dicembre 2019. Quindi, sarebbe più corretto parlare di bonus terzo figlio 2019 (piuttosto che 2020).

La domanda deve essere accompagnata dalla DSU in corso di validità. Quella presentata nel 2019 è scaduta il 31 dicembre scorso, quindi per fare la nuova domanda del bonus terzo figlio bisogna prima procedere al rinnovo ISEE, indice dal quale emergerà la situazione economica del nucleo familiare che fa richiesta del beneficio.

Insieme alla DSU va presentato il modello della domanda (che vi rilascia il Comune di residenza) insieme alla fotocopia del documento d’identità (e del permesso di soggiorno per i cittadini di Stati non appartenenti all’UE) e alla fotocopia del codice IBAN del conto corrente sul quale si intende ricevere il pagamento.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Bonus famiglia

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.