Bonus Internet, 300 euro per le famiglie: cos’è, a chi spetta e da quando

Simone Micocci

4 Maggio 2022 - 12:13

condividi

Bonus Internet 2022: in arrivo un voucher di 300 euro per le famiglie, indipendentemente dall’Isee. Ecco quando si potrà utilizzare e a chi spetta.

Bonus Internet, 300 euro per le famiglie: cos'è, a chi spetta e da quando

Sono diversi i bonus in arrivo per le famiglie e tra questi c’è anche il voucher del valore di 300 euro per l’Internet veloce in casa. Al momento, va detto, questo nuovo bonus Internet da 300 euro, che non va confuso con quello già riconosciuto alle imprese (qui tutte le informazioni a riguardo), non è ancora operativo, ma lo sarà presto.

Infatti, sono stati fatti passi avanti notevoli affinché il bonus di 300 euro per l’Internet veloce possa essere presto esteso a tutte le famiglie, indipendentemente da quello che è il valore dell’Isee.

D’altronde, il piano del Governo - nel rispetto anche di quelli che sono gli obiettivi definiti con il Pnrr - è quello di portare ovunque l’Internet ultra veloce, con una connessione di almeno 30 Mbps di velocità in download. Ed è per questo motivo che si vogliono incentivare le famiglie ad attivare una linea Internet più veloce e quale miglior modo per farlo se non riconoscendo un bonus del valore di 300 euro che sarà d’aiuto per pagare le prime mensilità dell’abbonamento.

Dopo il bonus 200 euro in arrivo in busta paga, e sulla pensione, utile per far fronte al caro prezzi, ecco dunque che presto ne arriverà un altro con il quale invece le famiglie potranno far fronte alle spese necessarie per attivare Internet in casa.

Bonus Internet 300 euro: quando arriva

Come anticipato, il bonus Internet da 300 euro non è ancora operativo, ma lo sarà presto. Nel dettaglio, ad annunciare l’arrivo del voucher in oggetto è stata Infratel, società gestita dal ministero dello Sviluppo economico.

Prima d’introdurlo, tuttavia, bisognerà aspettare ancora qualche settimana. Nel dettaglio, nei prossimi giorni Infratel lancerà sul proprio sito web una consultazione pubblica dove chiunque, quindi sia gli operatori del settore che i soggetti interessati, potranno esporre le proprie opinioni e fare dei commenti a proposito di questo piano (si potrà inviare una mail a voucher@infratelitalia.it). La scadenza per questa fase è fissata al 31 maggio 2022; dopodiché il programma sarà presentato e notificato alla Commissione europea, per poi essere disciplinato con apposito decreto del Mise con il quale verranno definite le modalità di fruizione del nuovo bonus.

Bonus Internet 300 euro: a chi spetta

Come anticipato, questo bonus spetterà a tutte le famiglie, indipendentemente dall’Isee visto che non ci sono limiti di reddito. Nel dettaglio, potranno richiedere il bonus color che non hanno una linea Internet a casa e intendono attivarla, oppure coloro che dispongono di una linea di scarsa velocità, ossia inferiore ai 30 Mbps (minimo necessario per aver diritto al voucher), e vogliono migliorarla.

Ne consegue che le famiglie che hanno già una linea Internet in casa che supera tale velocità di connessione in download non avranno diritto al voucher.

Spetterà un solo bonus a famiglia e fino ad esaurimento delle risorse. Tuttavia, è molto probabile che verrà data priorità alle famiglie che vivono nelle aree territoriali più svantaggiate, come possono essere i comuni montani.

Bonus Internet 300 euro: come utilizzarlo

Il voucher in oggetto potrà dunque essere utilizzato per attivare servizi Internet con velocità massima in download di almeno 30 Mpbs. Il valore del bonus è di 300 euro perché - secondo le rilevazioni effettuate da Infratel tenendo conto dei prezzi delle offerte attualmente presenti sul mercato - questa cifra è sufficiente per coprire i costi di attivazione e abbonamento per un periodo fino a 24 mesi.

Questo verrà erogato sotto forma di sconto sul costo di attivazione, quando presente, e sull’importo dei singoli canoni mensili. Nel voucher è compresa la fornitura dei relativi apparati elettronici, come può essere il modem.

Un fattore importante è quello per cui - per evitare che il suddetto bonus abbia un’incidenza negativa sulle dinamiche di concorrenza tra gli operatori del settore - non sarà possibile vincolare i clienti al contratto per il quale si è usufruito del voucher. Il cambio operatore sarà dunque sempre consentito, e in tal caso sarà anche possibile utilizzare, eventualmente, l’ammontare residuo del bonus per l’attivazione della nuova linea.

Bonus Internet 300 euro: non serve la richiesta

Visto quanto detto sopra, dunque, non dovrebbe servire la richiesta per avere dirtto al suddetto bonus. Questo, infatti, dovrebbe essere riconosciuto in automatico dall’operatore al momento dell’attivazione del nuovo contratto.

Non solo bonus Internet: in arrivo Spid e Pec gratis

Già oggi è possibile ottenere le credenziali d’identità digitale Spid gratis.

Spesso, però, gli identity provider fanno pagare un certo prezzo quando l’autenticazione della persona avviene per mezzo di video riconoscimento. Per questo motivo, l’intenzione di Infratel è quella di abbattere anche quest’ultimo muro, stabilendo che anche lo Spid attivato da remoto diventi gratuito. Lo stesso dovrebbe valere per coloro che necessitano di attivare una caselle di posta elettronica certifcata (Pec).

Argomenti

Iscriviti a Money.it