Bonus TV, da quando parte? Le ultime novità

Rosaria Imparato

19 Luglio 2021 - 16:42

condividi

Da quando parte il bonus TV? Facciamo il punto della situazione con le ultime novità.

Bonus TV, da quando parte? Le ultime novità

A che punto siamo con il bonus TV? Sono due le agevolazioni messe in campo dal Ministero dello Sviluppo Economico, eppure una delle due misure ancora non è entrata in vigore.

Per il pieno regime del bonus TV specifico per la rottamazione è stato firmato il decreto attuativo dal ministro Giorgetti, ma ancora non è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Da quando parte, quindi, il bonus?

Facciamo il punto della situazione e vediamo le tempistiche di riferimento.

Da quando parte il bonus TV?

Per ora il bonus TV è operativo a metà. Le due agevolazioni finanziate dal MiSE sono:

  • lo sconto fino a 50 euro per l’acquisto di un nuovo apparecchio (televisore o decoder);
  • il bonus fino a 100 euro per la rottamazione del vecchio apparecchio.

Mentre il primo bonus, lo sconto fino a 50 euro, è in vigore ormai dal 2019, il nuovo bonus stenta a decollare.

Cosa manca? Innanzitutto, la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del testo del decreto firmato da Giorgetti il 7 luglio.

Una volta pubblicato in GU, ci saranno i 15 giorni di vacatio legis prima dell’entrata in vigore della norma.

L’ultimo step è la messa a punto della piattaforma dell’Agenzia delle Entrate, sulla quale:

  • il rivenditore carica i dati del cliente (codice fiscale, apparecchio acquistato e prezzo);
  • viene verificata la disponibilità delle risorse;
  • viene dato il via libero al negoziante per praticare lo sconto;
  • il negoziante recupera lo sconto sotto forma di credito d’imposta.

Bonus TV per acquisto e rottamazione sono cumulabili

L’adeguamento al sistema digitale DVB-T2 avverrà entro luglio 2022. Fino ad allora ci sarà un periodo di transizione, durante il quale bisognerà comprare un nuovo televisore o adeguarsi con un nuovo decoder.

I due bonus possono essere utilizzati per acquistare TV compatibili con DVB-T2 e codifica HEVC MAIN 10, decoder e apparecchiature per il cavo (anche TivùSat) e, soprattutto, sono cumulabili.

Attenzione però, perché i requisiti per avere accesso ai due bonus cambiano. Per lo sconto fino a 50 euro, infatti, è necessario che l’ISEE non superi i 20.000 euro.

Argomenti

# TV
# MISE

Iscriviti a Money.it