Per Biden la crisi c’è: “negli USA si soffre la fame”

Violetta Silvestri

23 Gennaio 2021 - 12:23

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Joe Biden vede una crisi nera negli Stati Uniti colpiti dalla pandemia: le famiglie stanno morendo di fame, occorre agire subito per il neo presidente.

Per Biden la crisi c'è: “negli USA si soffre la fame”

Gli Stati Uniti riscoprono tutti i segni della grave crisi da pandemia con l’arrivo di Joe Biden.

Se, infatti, Donald Trump aveva spesso minimizzato gli effetti nefasti della pandemia sulla situazione economica delle famiglie americane, esaltando i guadagni record di Wall Street, il nuovo presidente democratico parla di emergenza.

Con uno sguardo preoccupato alle sfide immediate che la potenza USA deve affrontare, Biden ha firmato venerdì 22 gennaio ordini esecutivi per inviare sostegni repentini alle famiglie americane.

“In America si soffre la fame”: questo il monito allarmato del presidente statunitense.

Emergenza economica negli USA: lo afferma Biden

La grave situazione pandemica degli Stati Uniti non può più essere nascosta e ha bisogno di azioni urgenti e senza attese: è un “imperativo economico, non solo un obbligo morale” per Joe Biden.

Il presidente degli Stati Uniti ha ordinato l’emissione rapida di stimoli alle famiglie bisognose e un aumento degli aiuti alimentari per i bambini che normalmente dipendono dai pasti scolastici, in uno sforzo necessario per alleviare i fardelli che pesano sempre di più sugli americani.

Nei primi giorni della sua amministrazione, Biden ha messo in evidenza che il Governo deve affrontare con urgenza la crisi in corso, dopo che il suo predecessore l’ha ampiamente minimizzata.

Più di 400.000 americani sono morti a causa del virus e milioni di posti di lavoro sono andati persi. Le donne, le minoranze e i lavoratori nei settori a basso reddito sono stati colpiti in modo sproporzionato, con gli americani neri e ispanici che devono affrontare tassi di disoccupazione più elevati rispetto ai lavoratori bianchi.

Biden ha detto che il suo pacchetto di stimoli per affrontare gli effetti economici della pandemia ha il sostegno di mondo degli affari, lavoro, Wall Street e Main Street.

Il quadro dipinto dal neo insediato alla Casa Bianca è e a tinte fosche:

“Un sacco di America sta soffrendo. Il virus sta crescendo. ... Le famiglie soffrono la fame. Le persone rischiano di essere sfrattate. Le perdite di posti di lavoro stanno aumentando di nuovo. Dobbiamo agire.”

Anche il direttore del Consiglio economico nazionale della Casa Bianca, Brian Deese si è espresso con tono allarmato: “Siamo in un momento precario per il virus e l’economia. Senza un’azione decisiva, rischiamo di cadere in un buco economico molto grave, anche più grave della crisi in cui ci troviamo.”

Desse ha anche ricordato che gli ordini esecutivi di Biden consentono ad almeno 16 milioni di persone di ricevere qualche tipo di indennità di disoccupazione e a circa 29 milioni che non hanno abbastanza da mangiare di ottenere sussidi. Tuttavia, esse non sostituiscono affatto l’ambizioso piano da 1.900 miliardi di dollari.

La grande sfida di Biden sarà proprio trovare un accordo bipartisan sul programma così consistente di aiuti, nel quale spiccano anche modifiche alla tassazione poco gradite dai repubblicani.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories