Beni e servizi essenziali: quali sono?

Quali sono i beni di prima necessità e i servizi essenziali sempre aperti in zona gialla, arancione e rossa. L’elenco completo.

Beni e servizi essenziali: quali sono?

C’è un lungo elenco di beni e servizi essenziali la cui apertura è garantita, nonostante le misure restrittive imposte dall’ultimo DPCM. Non si tratta soltanto di supermercati e farmacie, ma anche negozi di calzature per neonati, ferramenta, librerie, articoli da giardinaggio ed elettrodomestici. In questi esercizi si può andare senza rischiare la multa e, dove serve, muniti di modulo di autocertificazione.

Di seguito l’elenco completo di servizi e beni essenziali di prima necessità aperti in zona gialla, arancione e rossa (allegati 23 e 24 del DPCM 3 novembre 2020).

Supermercati e commercio al dettaglio di cibo e bevande

Fanno parte del lungo elenco dei beni di prima necessità e servizi essenziali aperti:

  • ipermercati, supermercati, discount di alimentari, minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimenti vari
  • commercio al dettaglio di prodotti surgelati
  • distributori automatici di cibo e bevande

Tabacchi e sigarette elettroniche

Aperti in tutta Italia i tabaccai i quali, oltre a vendere tabacco e sigarette, consentono anche di effettuare ricariche su carte prepagate e saldo delle bollette. Aperti anche gli esercizi specializzati nella vendita di sigarette elettroniche e liquidi da inalazione.

Farmacie e parafarmacie

Sempre in funzione farmacie, parafarmacie e negozi al dettaglio di medicinali in esercizi specializzati non soggetti a prescrizione medica e di articoli medicali e ortopedici. Questi restano aperti anche all’interno di centri e gallerie commerciali nei giorni di chiusura nazionale, ovvero sabato, domenica e festivi.

Giardinaggio

Nei beni/servizi essenziali di prima necessità compaiono anche le attività di vendita al dettaglio di fiori, piante, bulbi, semi, fertilizzanti, macchine, attrezzature e prodotti per l’agricoltura e per il giardinaggio.

Ferramenta e articoli per la casa

In funzione, anche nelle regioni della zona rossa, il commercio al dettaglio di:

  • ferramenta, vernici, vetro piano e materiali da costruzione (incluse ceramiche e piastrelle) in esercizi specializzati
  • articoli igienico-sanitari
  • articoli per l’illuminazione e sistemi di sicurezza in esercizi specializzati
  • combustibile per uso domestico e per riscaldamento

Articoli sportivi

È assicurata la vendita di articoli sportivi, biciclette e per il tempo libero in esercizi specializzati.

Concessionarie, meccanico ed elettricista

Sono servizi essenziali anche le attività di commercio di autoveicoli, motocicli e relative parti ed accessori.

Cosmetici e profumerie

Aperti in zona gialla, arancione e rossa:

  • profumerie
  • erboristerie
  • negozi di cosmetici

Sono essenziali anche il commercio di saponi, detersivi, prodotti per l’igiene personale e della casa.

Animali

Tra i beni/servizi essenziali troviamo anche “Commercio al dettaglio di animali domestici e alimenti per animali domestici in esercizi specializzati.” Sempre aperti i veterinari.

Ambulanti e mercati

I mercati nella zona rossa sono chiusi ad eccezione degli ambulanti che vendono:

“prodotti alimentari e bevande; ortofrutticoli; ittici; carne; fiori, piante, bulbi, semi e fertilizzanti; profumi e cosmetici; saponi, detersivi ed altri detergenti; biancheria; confezioni e calzature per bambini e neonati”, come riporta l’allegato 24 dell’ultimo DPCM.

Librerie, cartolerie e articoli per bambini

Sempre in funzione librerie, giornalai, cartolerie e negozi di fornitura per uffici. Aperti in tutto il territorio nazionale i negozi di calzature per bambini e neonati e di giochi e giocattoli in esercizi specializzati.

Negozi di informatica, elettrodomestici e computer

Fanno parte dei “beni/servizi essenziali” la cui apertura è garantita:

  • commercio al dettaglio di apparecchiature informatiche e per le telecomunicazioni
  • commercio al dettaglio in esercizi non specializzati di computer, periferiche, attrezzature per le telecomunicazioni, elettronica di consumo audio e video, elettrodomestici

Autogrill sempre aperti

In tutta Italia, a prescindere dalla classificazione in zone, sono sempre aperti gli esercizi di somministrazione di cibo e bevande nelle aree di servizio di rifornimento carburante lungo le autostrade.

Servizi per la persona

Nelle regioni della zona rossa sono chiusi molti esercizi inerenti ai servizi alla persona, ad eccezione di quelli indicati nell’allegato 24 del DPCM 3 novembre che sono:

  • lavanderia e pulitura di articoli tessili e pelliccia
  • attività delle lavanderie industriali
  • altre lavanderie, tintorie
  • servizi di pompe funebri e attività connesse
  • servizi dei saloni di barbiere e parrucchiere

Non essenziali i centri estetici, aperti soltanto in zona gialla e arancione.

Servizi di prima necessità

Possibile uscire e spostarsi anche per compiere commissioni necessarie e urgenti, come andare in banca o pagare le bollette. Sono considerati “servizi di prima necessità” per la popolazione:

  • banche e servizi finanziari
  • assicurazioni
  • uffici postali
  • centri per l’impiego
  • uffici comunali e regionali
  • lavanderie e tintorie
  • pompe funebri

Iscriviti alla newsletter

Money Stories