Tegola su FCA: è finita nel mirino dell’Agenzia delle Entrate

Azioni FCA in rosso: l’Agenzia delle Entrate ha puntato il dito contro la società

Tegola su FCA: è finita nel mirino dell'Agenzia delle Entrate

Azioni FCA alle prese con l’Agenzia delle Entrate.

Le prime indiscrezioni in merito alla vicenda sono state riportate poco fa da Bloomberg che ha cercato di fare chiarezza sulla relazione tra la quotata italoamericana e il Fisco.

Al centro del dibatto, ovviamente, tasse che l’azienda non avrebbe corrisposto. Le azioni FCA sono finite sotto la lente proprio perché l’Agenzia delle Entrate ha richiesto il pagamento di oltre un miliardo di arretrati. In avvio di seduta la flessione del titolo è risultata immediatamente visibile.

Azioni FCA: cosa vuole davvero l’Agenzia delle Entrate

Il Fisco ha puntato il dito contro l’acquisizione di Chrysler portata a termine da Fiat nell’ormai lontano 2014. Più nello specifico, sul tavolo delle discussioni è finita la ristrutturazione operata in seguito all’acquisto dell’ultima parte dell’azienda statunitense.

Le azioni FCA oggi dovranno fare i conti con le accuse dell’Agenzia delle Entrate, secondo cui la quotata di Piazza Affari avrebbe sottostimato il valore dell’operazione di ben 5,1 miliardi.

La nascita del’attuale gruppo, ma soprattutto la creazione di una sede legale olandese e di una sede fiscale britannica avrebbero inevitabilmente portato alla cosiddetta “exit tax”, ossia un differente regime fiscale applicato dal Belpaese su quelle plusvalenze realizzate da attività fuori dai confini nazionali.

Secondo le indiscrezioni, dunque, le azioni FCA potrebbero trovarsi costrette a sborsare tasse arretrate per un totale di 1,3 miliardi di euro.

Le richieste dell’Agenzia delle Entrate hanno gettato nuove ombre sui tempi della fusione tra Fiat Chrysler e PSA, un’operazione che darebbe vita a un vero e proprio colosso del settore automotive e che è stata già oscurata dalla causa legale intentata negli Stati Uniti da General Motors.

Non condividiamo affatto le considerazioni contenute in questa relazione preliminare e abbiamo fiducia nel fatto che otterremo una sostanziale riduzione dei relativi importi”,

la risposta dell’azienda.

Le azioni FCA però hanno risposto alle indiscrezioni sull’Agenzia delle Entrate con un rosso superiore al punto percentuale in avvio di seduta. Al momento il titolo sta scambiando intorno ai 13,21 euro.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Fiat Chrysler Automobiles (FCA)

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.