Alitalia: Atlantia “approfondirà” il piano

Atlantia conferma il vaglio dell’affare Alitalia e la valutazione di un intervento: la società verso un ingresso sempre più probabile

Alitalia: Atlantia “approfondirà” il piano

Atlantia pronta a entrare nell’affare Alitalia. Le probabilità, già in grossa crescita negli ultimi giorni, si fanno sempre più vive dopo il CdA odierno della società, che solo pochi minuti fa ha diffuso un comunicato con l’esito dello stesso e la conferma di un vaglio ufficiale del piano e dei possibili interventi.

Per questo - spiegano dai vertici di Atlantia - sarà lo stesso CEO Giovanni Castellucci a studiare il tutto, al fine ultimo di rilanciare la compagnia aerea.

Intanto la scadenza del 15 luglio - data indicata come termine ultimo per la presentazione delle offerte - si fa sempre più vicina, ma sembra escluso che quest’ultima possa slittare come ipotizzato solo fino a pochi giorni fa.

Alitalia: Atlantia “approfondirà” il piano

Al momento le adesioni alla cordata sono inferiori al 60% del capitale, distribuito tra il 30% di Ferrovie dello Stato, il 15% del MEF e il 15% di Delta Airlines.

L’ingresso di Atlantia richiederebbe un investimento che si aggira intorno ai 300 milioni di euro per l’azienda guidata dal CEO Giovanni Castellucci, e l’ipotesi sembra vicina dopo il CdA odierno e le conferme arrivate dalla società:

“Atlantia comunica che il Cda della Società, preso atto dell’interesse della controllata Aeroporti di Roma per una compagnia di bandiera competitiva e generatrice di traffico, ha dato mandato al Ceo Giovanni Castellucci di approfondire la sostenibilità ed efficacia del piano industriale relativo ad Alitalia - inclusa la compagine azionaria e il team manageriale - e gli opportuni e necessari interventi per un duraturo ed efficace rilancio della stessa”.

Va ricordato che Atlantia controlla il 95% di Aeroporti di Roma, ma dal governo gialloverde tuonano in proposito: “niente scambi”.

Il riferimento, piuttosto palese, è all’ipotizzato ingresso nell’affaire Alitalia in cambio della concessione su Autostrade, escluso a gran voce anche oggi da Stefano Patuanelli, capogruppo M5s al Senato:

“Se Atlantia ha interesse ad entrare nel capitale di Alitalia presenti un’offerta e la valuteremo come facciamo con tutte le altre; non può esserci nessuno scambio. La questione Autostrade non c’entra nulla con la gestione della nostra compagnia di bandiera”.

Nomi caldi restano ancora quelli del gruppo Toto, del patron laziale Claudio Lotito e dell’imprenditore colombiano German Efromovich, che ha la quota principale della compagnia aerea di bandiera della Colombia, Avianca.

Ma secondo ultime notizie anche Lufthansa sarebbe ancora pronta a entrare nel business, come assicurato da un’ampia parte di stampa tedesca nelle ultime ore.
La scadenza resta fissata al 15 luglio.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Atlantia

Argomenti:

Italia Atlantia Alitalia

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.