Assegni alle famiglie 2020: nuovi importi e limiti di reddito

Antonio Cosenza

21/02/2020

20/04/2021 - 17:23

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Assegni per le famiglie numerose e per chi è in maternità: ecco i nuovi importi e limiti di reddito ufficializzati dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Assegni alle famiglie 2020: nuovi importi e limiti di reddito

Assegni per il sostegno del reddito delle famiglie: la Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per le politiche della famiglia, ha pubblicato un comunicato con il quale sono stati svelati i nuovi importi, nonché i limiti di reddito per beneficiarne, di alcuni importanti sostegni per le famiglie italiane, ossia di quelli erogati direttamente dal Comune.

Stiamo parlando dell’assegno mensile per il nucleo familiare numeroso e dell’assegno di maternità spettanti alle famiglie che soddisfano determinate condizioni.

Gli importi di questi due aiuti riconosciuti dallo Stato a quelle famiglie numerose che si trovano in una situazione di difficoltà economica e lavorativa sono variati nel 2020 per effetto della rivalutazione degli assegni, con la quale è cambiata anche la misura dei requisiti economici per beneficiarne. Nel dettaglio, la rivalutazione nel 2020 - tenendo conto della variazione nella media 2019 dell’indice Istat dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati - è pari allo 0,5%.

Ecco come questo tasso interviene sugli assegni riconosciuti alle famiglie numerose e cos’è cambiato dal 1° gennaio 2020.

Assegno al nucleo familiare per le famiglie numerose: nuovo importo 2020

È la legge 448/1998, precisamente all’articolo 65, ad introdurre l’assegno al nucleo familiare per le famiglie numerose. Questo spetta ai nuclei familiari composti da cittadini italiani residenti, con tre o più figli con età inferiore ai 18 anni, che risultino in possesso di risorse economiche inferiori alla soglia ISEE individuata annualmente.

Nel dettaglio, nel 2020 per effetto della rivalutazione il valore dell’indicatore della situazione economica equivalente non deve superare la soglia degli 8.788,99€.

A coloro che soddisfano i requisiti previsti in termini di reddito e di composizione del nucleo familiare, quindi, spetta un assegno mensile - corrisposto per 13 mensilità - erogato direttamente dal Comune di residenza.

Per il 2020 l’importo è leggermente salito, visto che a quello riconosciuto nel 2019 è stato aggiunto uno 0,5% in più. Pertanto, l’assegno al nucleo familiare numeroso dal 1° gennaio scorso è pari a 145,14€, per un valore complessivo annuo di 1.886,82€.

Assegno maternità: nuovo importo 2020

Come noto, sono diversi gli aiuti riconosciuti dallo Stato alle neomamme; quello di cui vi parleremo di seguito è descritto dall’articolo 74 del decreto legislativo 151/2001, nel quale si legge che spetta un sostegno economico a tutte quelle mamma che non percepiscono l’indennità di maternità (né per lavoro subordinato, né per parasubordinati e autonomo) e soddisfano determinati requisiti legati al reddito.

Così come per l’assegno ai nuclei familiari numerosi, anche questo è concesso dai Comuni ma per una durata di soli 5 mesi; l’importo - che come detto in precedenza ogni anno è soggetto a rivalutazione - nel 2020 è pari a 348,12€, per un valore complessivo di 1.886,82€.

Per le domande relative al medesimo anno, il valore dell’indicatore della situazione economica equivalente è pari a 17.416,66€.

Argomenti

Iscriviti alla newsletter