Saipem: obiettivi ambiziosi in caso di ripartenza

Il forte calo delle azioni Saipem avrebbe la possibilità di prendere una pausa. I prezzi sono infatti giunti ad un supporto di lungo periodo particolarmente interessante. Vediamo come si potrebbe impostare una strategia operativa.

Saipem: obiettivi ambiziosi in caso di ripartenza

Continuano i ribassi sulle azioni Saipem, arrivate sui minimi da dicembre 2018. A poco sono serviti i risultati positivi del 2019, che hanno visto un ritorno del dividendo dopo quasi 7 anni di astinenza e una chiusura dell’esercizio in utile (pari a 12 milioni di euro. Il 2018 si era chiuso con una perdita di 472 milioni di euro).

Dal punto di vista grafico però, le quotazioni potrebbero essere arrivate ad un punto particolarmente interessante.


Saipem, grafico settimanale. Fonte: Bloomberg

Il chart settimanale mette in luce una situazione di lateralità in atto dal 2016, a cui i prezzi sono arrivati dopo un intenso ribasso.

Il ribasso delle scorse ottave ha permesso ai venditori di spingersi fino al di sotto della trendline che collega i minimi di dicembre 2018 e gennaio 2019 e della media mobile semplice a 200 periodi. Dopo un’ulteriore discesa piuttosto sostenuta, i corsi sono giunti alla fondamentale linea di tendenza che unisce i minimi di febbraio 2016 a quelli di aprile 2018.

Se il test di questo sostegno dovesse avere esito positivo, è possibile attendersi un rialzo importante, in prima battuta verso i 4 euro. Nel caso in cui anche gli ostacoli di questa zona dovessero venire superati, i compratori avrebbero la possibilità di accelerare verso i 5 euro, dove passa il livello dinamico disegnato con i top di gennaio 2017 e di settembre 2018.

Una violazione del supporto appena citato complicherebbe in maniera importante la struttura tecnica del titolo, che avrebbe la possibilità di dare vita a una seconda gamba di ribasso fino alla successiva soglia psicologica dei 2 euro.

Fai trading ora con eToro Demo gratuita

Strategie operative su Saipem


Elaborazione Ufficio Studi di Money.it

Operativamente, si potrebbe valutare una strategia di natura long da 3,25 euro, in netta controtendenza. Lo stop loss sarebbe localizzato in area 3 euro, mentre l’obiettivo principale, piuttosto ambizioso, a 4 euro. Il target finale sarebbe invece identificabile a 4,44 euro.

Iscriviti alla newsletter Analisi dei Mercati

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.