FTSE Mib sfonda i supporti di medio periodo: in bilico quota 20mila punti

Le quotazioni del FTSE Mib sono state vittima delle vendite oggi, tanto che sono stati violati due supporti fondamentali. Secondo l’analisi tecnica, dove potrebbero fermarsi i ribassi?

FTSE Mib sfonda i supporti di medio periodo: in bilico quota 20mila punti

Seduta in profondo rosso per il FTSE Mib, che al momento della scrittura cede il 2,31%, attestandosi a 20.065,68 punti. A far cadere le quotazioni del principale listino milanese sono i dati sul Pil tedesco del secondo trimestre 2019, con la Germania di fronte al rischio di una recessione tecnica (per approfondire) e le tensioni politiche all’interno del Belpaese.


FTSE Mib, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

Dal punto di vista grafico i prezzi del FTSE Mib hanno effettuato la rottura della linea di tendenza di medio periodo disegnata con i minimi del 27 dicembre 2018 a quelli del 31 maggio 2019. Oltre a questo, è stata violata la media mobile a 200 giorni sia sul chart giornaliero, che su quello settimanale.

Questi due segnali hanno permesso ai venditori di annullare il modello di bullish Engulfing disegnato ieri, che sembrava potesse riportare positività sul principale listino italiano. Di fatto, se la candela odierna dovesse chiudere in area di minimi, si configurerebbe la classica black Marubozu, che abbinata alla rottura dei solidi supporti menzionati prima potrebbe far aumentare la pressione ribassista.

In questo senso, un’area di approdo per i ribassi è individuabile tra i 19.500 punti e i 19.600 punti: su questa zona sono presenti sia il supporto statico lasciato in eredità dai top del 18 ottobre 2018, sia il 61,8% del ritracciamento di Fibonacci disegnato su tutto l’impulso rialzista dei primi quattro mesi del 2019.

Un segnale positivo si avrebbe invece con un tentativo di riassorbimento già nella seduta di oggi, dove è stata quasi raggiunto l’importante livello psicologico dei 20.000 punti.

Fai trading ora con eToro Demo gratuita

Strategie operative sul FTSE Mib


Elaborazione Ufficio Studi di Money.it

Vista la forza degli operatori ribassisti, si potrebbero valutare strategie di matrice short in linea con il trend principale da 20.390 punti. Su quest’ultimo livello verrebbero infatti ritestate le resistenze rotte oggi. Lo stop loss andrebbe posto a 20.750 punti, mentre l’obiettivo principale a 19.800 punti. Il target più ambizioso sarebbe invece identificabile a 19.600 punti.

Iscriviti alla newsletter Analisi dei Mercati

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.