Il Coronavirus colpisce il FTSE Mib: cosa dice l’analisi tecnica?

Profondo rosso per il FTSE Mib, che nella prima parte di seduta cede oltre 4,5 punti percentuali. Graficamente sembra esserci ancora spazio per delle discese, che potrebbero però creare nuove opportunità di acquisto

Il Coronavirus colpisce il FTSE Mib: cosa dice l'analisi tecnica?

Seduta in profondo rosso per il FTSE Mib che, al momento della scrittura, cede il 4,61%. A pesare sulle quotazioni del principale listino italiano sono le preoccupazioni legate al Coronavirus. Durante gli ultimi giorni, il numero di casi positivi al virus in Italia hanno superato le 200 unità, facendo arrivare il nostro Paese al terzo posto a livello globale per contagi.

Leggi anche-> Borsa Milano: queste le azioni più penalizzate dal Coronavirus

Attualmente la blue chip più penalizzata è Juventus (-11,66%), dove pesano sia i conti del 2019, i quali hanno deluso le attese degli analisti, che la possibilità di rallentamento del campionato di Serie A causato dal virus. Quest’ultima eventualità peserebbe infatti sui ricavi dell’azienda.

L’analisi tecnica del FTSE Mib


FTSE Mib, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

Da un punto di vista grafico, si evidenzia come già nella seduta del 20 febbraio scorso il rialzo del FTSE Mib avesse subito la prima battura di arresto dopo i massimi da ottobre 2008, seguita da un test della linea di tendenza che unisce i minimi del 14 agosto e 3 ottobre 2019.

Tale livello di concentrazione di domanda, insieme a quello statico ereditato dai top del 10 gennaio 2020, sono stati violati con il gap down di oggi, che pone i venditori nella condizione di traghettare i corsi verso l’area compresa tra 23.466,3398 punti e i 22.862 punti.

Questa zona è particolarmente importante per i compratori, perché corroborata da numerosi supporti, come quello fornito dalla chiusura del gap up del 4 febbraio 2020, dal livello orizzontale derivante dai lows del 6 gennaio e dalla trendline disegnata con i massimi del 25 settembre 2018 e del 15 luglio 2019.

Se anche questi sostegni dovessero cedere, l’obiettivo potrebbe estendersi verso la zona dei 22.300-22.000 punti, dove transita anche la media mobile semplice a 200 giorni.

In assenza di breakout dei prossimi supporti, l’attuale discesa avrebbe la possibilità di costituire un’occasione di acquisto.

Fai trading ora con eToro Demo gratuita

Strategie operative sul FTSE Mib


Elaborazione Ufficio Studi di Money.it

Operativamente, si potrebbe attendere una discesa in zona 23.000 punti per valutare una strategia di natura long con stop loss identificabile a 21.900 punti e obiettivo principale a 24.150 punti. Un targe più ambizioso può invece essere localizzato sulla chiusura del gap up aperto oggi, a 24.670 punti.

Iscriviti alla newsletter Analisi dei Mercati

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.