Azioni Juventus prendono respiro ma il trend rialzista resta valido

Ufficio Studi Money.it

30/01/2019

Le quotazioni della società bianconera sono in una fase di fisiologico ribasso, attribuibile per il momento ad un ritracciamento dopo i forti rialzi dei mesi passati. Al momento queste vendite non stanno minando la dinamica di più lungo periodo

Azioni Juventus prendono respiro ma il trend rialzista resta valido

Sedute difficili per Juventus, che dopo poco più di due ore dall’inizio delle contrattazioni risulta il peggior titolo del principale listino italiano, segnando un – 3,65% e attestandosi a 1,425 euro.

Le vendite sono iniziate ieri, quando la società ha annunciato di aver perfezionato la cessione del calciatore Benatia alla società Al Duhail Sports Club per 8 milioni di euro (per approfondire).

Juventus, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

Dal punto di vista grafico, ieri i corsi hanno formato una figura di bearish engulfing poco distante dai massimi storici. I prezzi della società bianconera, che da inizio anno hanno messo in piedi un progresso del 33,99%, potrebbero prendere respiro dopo l’ultima forte ondata di acquisti che ha fatto raggiungere la soglia di ipercomprato all’oscillatore RSI settato a 14 periodi.

I venditori potrebbero ora puntare al supporto a 1,227 euro, dove sono presenti tre elementi tecnici importanti: il primo fornito dal livello statico lasciato in eredità dai top del 17 ottobre 2018, il secondo corrispondente al 50% del ritracciamento di Fibonacci disegnato dai bottom del 25 ottobre 2018 ai massimi del 29 gennaio scorso, mentre il terzo fattore è il transito della media mobile semplice a 50 giorni.

In questo quadro, con le quotazioni inserite in un forte trend rialzista, non ci sono segnali per un’inversione di tendenza strutturata. L’uptrend principale resta quindi valido, e l’occasione di un ritracciamento potrebbe essere sfruttata per implementare strategie di stampo long con un prezzo di carico interessante.

Fai trading ora con eToro Demo gratuita
*Il 74% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario valutare se si può sostenere il rischio elevato di perdere il capitale investito.

Strategie operative su Juventus

Elaborazione Ufficio Studi di Money.it

Come esplicato nel corso dell’analisi, non ci sono segnali di una marcata inversione di tendenza. Si potrebbero quindi implementare strategie di matrice rialzista con punto di entrata a 1,22 euro, stop loss a 0,998 euro e obiettivo principale a 1,52 euro. L’obiettivo più ambizioso è in linea con la prosecuzione dell’uptrend ed è individuato a 1,61 euro.

Da non perdere su Money.it

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.