Amazon rimuoverà dal catalogo tutti i prodotti sotto i 15$?

Secondo il Wall Street Journal il colosso dell’e-commerce sarebbe intenzionato a non vendere più i prodotti «crap», ovvero quelli che non rendono nulla

Amazon rimuoverà dal catalogo tutti i prodotti sotto i 15$?

Secondo il Wall Street Journal, Amazon sarebbe pronta a rimuovere dal proprio catalogo tutti i prodotti a basso costo, venduti quindi a un prezzo inferiore ai 15$.

Si tratta di articoli a basso costo, conosciuti dagli addetti ai lavori come «crap», acronimo per «can’t realize a profit». Sono quelli su cui, fra produzione, imballaggio e distribuzione, non portano guadagno alcuno al portale di e-commerce.

Si tratta ancora di indiscrezioni, perciò sarebbe il caso di prendere la notizia con le pinze. Ma se la notizia fosse vera, avrebbe luogo una rivoluzione all’interno dell’azienda di Jeff Bezos, nonché un nuovo sconvolgimento delle abitudini degli utenti. Che si tratti di una strategia per rafforzare il proprio ruolo nel mercato? Lo stesso Bezos, poco più di un mese fa, si è detto non troppo sicuro dell’incrollabilità della sua azienda.

Pressione di Bezos sugli snack

Questa avverrebbe principalmente imponendo ulteriori condizioni ai venditori, una pratica cui Amazon, con i suoi $ 30 miliardi di valore, non è nuova.

Secondo il quotidiano il CEO Jeff Bezos starebbe facendo pressione in particolare sui venditori di snack e bevande. Questi ultimi sarebbero così costretti a imballare più articoli nelle confezioni, facendo così salire il prezzo del singolo articolo.

Intanto alla borsa USA, lunedì, Amazon ha avuto una corsa spericolata. Dopo aver ceduto il 5%, ha ripreso fino a riportarsi a -1,4%.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories