Sponsorizzato

Amazon: rallenta la domanda, aumentano i costi

Redazione

24/01/2023

24/01/2023 - 17:01

condividi

Il gigante dell’e-commerce Amazon sta affrontando l’aumento dei costi operativi e l’indebolimento della domanda dei consumatori.

Amazon: rallenta la domanda, aumentano i costi

Amazon prevede di licenziare più di 18.000 lavoratori, quasi il doppio del numero inizialmente previsto. La maggior parte dei tagli di posti di lavoro avverrà nei reparti di vendita al dettaglio e reclutamento. L’annuncio è stato fatto poco dopo che Amazon ha annunciato di essersi assicurata un prestito non garantito da 8 miliardi di dollari, che mira a rafforzare la propria attività.

Il nodo degli spazi in magazzino di Amazon

L’attuazione di drastici tagli di posti di lavoro è un tentativo di ottenere il controllo sui costi che sono aumentati drasticamente dopo la pandemia. Secondo i dati di MWPVL International, nei due anni passati la società ha investito nell’aumento dello spazio del suo magazzino.

La crescita è rallentata in modo significativo nel 2022, ma lo spazio del magazzino dell’azienda ha continuato a crescere, questa volta di circa 52 milioni di piedi quadrati, dimensione equivalente a un terzo dello spazio totale del magazzino di Walmart negli Stati Uniti. Sempre secondo le stime di MWPVL (fortemente contestate da Amazon), l’azienda attualmente utilizza circa il 65% dello spazio totale del suo magazzino, rispetto all’85% nel 2019. Il Ceo di MWPVL, Marc Wulfraat, ritiene che potrebbero essere necessari dai due ai tre anni prima che Amazon torni a livelli di occupazione del magazzino prima della pandemia.

Amazon corre ai ripari

Nel frattempo, Amazon ha intrapreso una serie di azioni volte a ridurre le sue perdite, che vanno dal subaffitto dello spazio in eccesso, che potrebbe consentire ai venditori di conservare l’inventario per periodi di tempo più lunghi nei suoi centri di distribuzione, a consentire ai venditori di terze parti di accedere alla sua rete logistica e rapidamente evadere gli ordini tramite Acquista con Prime. Nonostante questi sforzi, il tasso di crescita annuale dei ricavi (a parte il 2020 da record) ha iniziato a diminuire sistematicamente negli ultimi anni.

Sotto la lente dei governi

Mentre Amazon è alle prese con un ambiente economico difficile, le sue pratiche commerciali sono state prese di mira dai legislatori in Europa e negli Stati Uniti. Amazon ha raggiunto un accordo con le autorità di regolamentazione dell’UE in base al quale la società ha ampliato l’accesso alla sua casella di spesa, ha smesso di utilizzare i dati dei venditori per le proprie operazioni di vendita al dettaglio e ha consentito ai venditori di utilizzare soluzioni di evasione degli ordini Prime di terze parti, ma solo nella regione interessata.

Amazon sta affrontando una causa antitrust da parte del procuratore generale della California che accusa l’azienda di utilizzare il suo vantaggio di mercato per penalizzare i venditori che cercano di vendere i loro prodotti a prezzi inferiori sui siti concorrenti. Le autorità di regolamentazione stanno anche esaminando il modo in cui i contraffattori utilizzano luoghi come Amazon per vendere merci rubate o contraffatte, il che potrebbe portare a controlli e sanzioni più severi.

Amazon non teme l’incertezza economica

Nonostante le recenti difficoltà, Amazon non teme l’incertezza economica. Secondo l’analisi d’Insider, c’è solo il 30% di probabilità che gli Stati Uniti entrino in recessione nei prossimi sei mesi. La situazione attuale di Amazon dipende in parte dall’incapacità di prevedere se e in che misura la domanda di e-commerce rallenterà dopo la revoca delle restrizioni dovute al Covid-19, ma la buona notizia è che l’azienda si sta preparando al peggio.

Tuttavia, c’è ancora un fattore di rischio significativo: sebbene il tentativo di Amazon di tagliare i costi sia un passo necessario, c’è sempre il rischio che un’eccessiva parsimonia possa danneggiare il suo processo d’innovazione, che è uno dei suoi maggiori vantaggi competitivi.

Inizia a investire

Nel caso tu sia interessato al mondo del trading e degli investimenti, puoi visionare l’offerta di XTB, broker regolamentato one stop shop (migliaia di mercati in un’unica app), riconosciuto a livello globale e quarto al mondo per numero di clienti attivi. Aprendo un conto con XTB ed effettuando un deposito di qualsiasi valore, riceverai un’azione gratuita del valore massimo di 30$ per iniziare al meglio e metterti alla prova come investitore!
Si prega inoltre di notare che le informazioni o le ricerche basate su dati storici non garantiscono prestazioni o risultati futuri. Qualsiasi opinione, ricerca, analisi, prezzi o altra informazione fornita sotto il titolo di commento generale del mercato non costituisce consiglio d’investimento.

Nessun commento

Gentile utente,
per poter partecipare alla discussione devi essere abbonato a Money.it.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Correlato