Alitalia nazionalizzata: voli drammaticamente ridotti, ma non solo. Cosa cambia?

Alitalia nazionalizzata: cosa cambia? Le ultime notizie sul salvataggio

Alitalia nazionalizzata: voli drammaticamente ridotti, ma non solo. Cosa cambia?

La nuova Alitalia nazionalizzata sarà molto diversa da come la conosciamo oggi, stando alle ultime notizie di stampa.

Di recente il salvataggio della compagnia aerea ha dato filo da torcere, soprattutto nel momento in cui Atlantia, Delta Airlines e le altre interessate hanno fatto inversione di marcia. Con il coronavirus le cose non hanno fatto altro che complicarsi.

Le ultime notizie sull’Alitalia nazionalizzata sono state comunicate anche ai sindacati, convocati telematicamente al tavolo del Ministero dello Sviluppo Economico.

Alitalia nazionalizzata: cosa cambia?

Per Il Sole 24 Ore, una delle principali caratteristiche della nuova Alitalia nazionalizzata sarà il suo essere decisamente più snella. Stando alle ultime notizie, infatti, dai 113 aerei attualmente presenti, la società potrà contare soltanto su 25-30 velivoli. Al massimo, la cifra potrebbe salire tra le 50 e le 70 unità.

A prescindere dai numeri, quel che è chiaro è che il salvataggio di Alitalia passerà per una cura dimagrante drastica.

L’ipotesi privata di rilancio della compagnia aerea verrà definitivamente accantonata e, ancora secondo le ultime notizie lanciate dal quotidiano economico, qualsiasi offerta verrà considerata solo in ottica di partecipazione di minoranza.

La posizione dei sindacati

Come anticipato, le caratteristiche della nuova Alitalia nazionalizzata sono state comunicate qualche ora fa dal MiSE ai sindacati, che tuttavia non hanno ricevuto informazioni aggiuntive sul perimetro della compagnia aerea.

Va bene nazionalizzazione in una fase come questa in cui non ci sono acquirenti, ma deve partire con una prospettiva. Noi abbiamo ribadito che in passato si è parlato di rilancio della compagnia e che ci aspettiamo questo perché Alitalia non è una low cost”,

hanno dichiarato le fonti citate dal quotidiano di Confindustria.

Nell’incontro, infatti, non sono emersi dettagli su un ipotetico piano di sviluppo, ma è stato ribadito che per la nascita della newco pubblica servirà ancora del tempo.

Le ultime notizie sul salvataggio hanno solamente calcato sul fallimento della soluzione privata e sulla drastica riduzione della flotta. Per poter parlare ufficialmente di un’Alitalia nazionalizzata bisognerà attendere ancora uno o due mesi.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Alitalia

Argomenti:

Alitalia

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.