Air France: in arrivo più di 7.500 licenziamenti

La compagnia ha annunciato che prevede il taglio di 7.580 posti di lavoro dopo la crisi nera innescata dal coronavirus. I dettagli

Air France si prepara a un maxi-piano licenziamenti. La compagnia francese ha infatti annunciato di aver già messo in conto un taglio di 7.580 posti di lavoro entro i prossimi 2-3 anni.

Si tratta del 17,5% della sua attuale forza lavoro complessiva. Allo stesso tempo però prevede circa 3.500 “abbandoni fisiologici”, tra pensionamenti e agevolazioni d’uscita che aiuteranno a compensare i tagli.

Nel complesso almeno 6.560 dipendenti dovranno lasciare entro la fine del 2022, secondo quando annunciato nella mattinata di ieri dall’azienda.

In più la sua controllata Air France Hop, operatore regionale francese, taglierà 1.020 posti nei prossimi tre anni, andando quasi a dimezzare il suo parco dipendenti.

Air France: verso più di 7.500 licenziamenti

Il settore aereo si prepara a far registrare la perdita record di 84 miliardi di dollari a livello globale quest’anno.

Lo ha previsto con dati piuttosto precisi alla mano l’International Air Transport Association, che non prevede nessun ritorno alla redditività nel 2021, malgrado l’inevitabile rimbalzo dell’economia.

Al culmine della crisi nera innescata dal coronavirus, Air France ha perso 15 milioni di euro al giorno secondo quanto stimato dai vertici:

“La ripresa sembra destinata a essere molto lenta a causa delle incertezze riguardanti situazione sanitaria, rimozione delle restrizioni di viaggio e cambio di trend per quel che riguarda la domanda commerciale”,

ha scritto la compagnia.

Air France non prevede un ritorno ai livelli pre-covid a breve, e nel più recente bollettino ha stimato un rientro sulle soglie del 2019 almeno tra 4 anni, vale a dire non prima del 2024.

Intanto lo Stato francese ha promesso quasi 17 miliardi di euro a giugno per sostenere il comparto attraverso un pacchetto di aiuti, evidenziando come l’Europa debba fare di tutto per non debba restare indietro rispetto a Cina e Stati Uniti.

Di quei 17 miliardi di euro, almeno 7 sono destinati ad Air France.
Anche Airbus ha comunicato la necessità di tagliare 15.000 posti di lavoro nei prossimi 12 mesi, ovvero più del 10% della sua forza lavoro.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories