Abilitazione Consulenti del Lavoro 2021: bando in G.U. Date prove, requisiti e domanda

Teresa Maddonni

03/02/2021

03/02/2021 - 12:41

condividi

Per l’esame di abilitazione alla professione di Consulente del Lavoro 2021 è stato pubblicato il bando in Gazzetta Ufficiale che contiene le date delle prove e sedi di esame e che specifica requisiti e come fare domanda. Vediamolo nel dettaglio.

Abilitazione Consulenti del Lavoro 2021: bando in G.U. Date prove, requisiti e domanda

Per l’esame di abilitazione per Consulenti del Lavoro il bando è in Gazzetta Ufficiale.

Con il decreto direttoriale n.3 del 21 gennaio 2021 è stata indetta la sessione degli esami di Stato per l’abilitazione all’esercizio della professione di Consulente del Lavoro 2021 come comunica il ministero del Lavoro sul suo sito ufficiale.

Con il bando per l’esame di abilitazione per Consulenti del Lavoro vengono comunicate date e sedi delle prove e l’articolazione delle stesse.

Abbiamo visto come la procedura di accesso all’abilitazione professionale sia stata semplificata anche per il 2021. Vediamo ora come fare domanda per partecipare all’esame per l’abilitazione alla professione di Consulente del Lavoro, scadenza e requisiti. Al via il prossimo lunedì 8 febbraio.

Abilitazione Consulenti del Lavoro 2021: date e sedi prove

Per l’esame di abilitazione per Consulenti del Lavoro il decreto direttoriale del 21 gennaio comunica quali sono le sedi e le prove che si terranno nel mese di settembre 2021. Nel dettaglio gli esami si svolgeranno presso gli Ispettorati Interregionali del Lavoro di Milano Venezia, Roma e Napoli, presso gli Ispettorati Territoriali di Ancona, Aosta, Bari, Bologna, Cagliari, Campobasso, Firenze, Genova, L’Aquila, Perugia, Potenza, Reggio Calabria, Torino e Trieste, presso la Regione Sicilia - Dipartimento Regionale del Lavoro, dell’Impiego, dell’Orientamento, dei Servizi e delle Attività Formative e le Province Autonome di Bolzano (Ufficio tutela sociale del lavoro) e di Trento (Servizio lavoro).

Il calendario delle prove per l’esame di abilitazione alla professione di Consulente del Lavoro è il seguente:

  • 6 settembre 2021 per la prova scritta in diritto del lavoro e legislazione sociale;
  • 7 settembre 2021 per la prova teorico-pratica in diritto tributario.

Le prove scritte avranno inizio alle ore 8:30 del mattino presso le sedi che saranno indicate dagli uffici di cui sopra. I candidati dovranno presentarsi muniti di un documento di identità presso la sede indicata. Le sedi saranno disponibili sul sito del Ministero del Lavoro alla sezione “Avvisi e bandi”.

Esame abilitazione Consulenti del Lavoro: requisiti

Per partecipare all’esame di abilitazione per Consulente del Lavoro occorre avere determinati requisiti indicati dal bando. Nel dettaglio:

  • essere cittadino italiano o comunitario ovvero familiare di cittadini italiani o comunitari non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente come anche di cittadini stranieri, compresi quelli beneficiari di protezione internazionale, in possesso di permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo;
  • essere in possesso o di aver richiesto al competente consiglio provinciale dei Consulenti del Lavoro il certificato di compimento della pratica professionale.

Per accedere all’esame di abilitazione per Consulenti del Lavoro bisogna essere in possesso di uno dei seguenti titoli di studio e quindi:

  • diploma di laurea quadriennale in giurisprudenza, in scienze economiche e commerciali o in scienze politiche ovvero diploma universitario o laurea triennale in consulenza del lavoro;
  • laurea triennale o laurea magistrale (LM) tra quelle appartenenti alle seguenti classi: L-14 in scienze dei servizi giuridici; L-16 in scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione; L-18 in scienze dell’economia e della gestione aziendale; L-33 in scienze economiche; L-36 in scienze politiche e delle relazioni internazionali;
  • laurea magistrale appartenente a: LM-56 in scienze dell’economia; LM-62 in scienze della politica; LM-63 in scienze delle pubbliche amministrazioni; LM-77 in scienze economico-aziendali; LMG-01 delle lauree magistrali in giurisprudenza.

Abilitazione Consulenti del Lavoro: le prove

Vediamo ora per l’esame di abilitazione per la professione di Consulente del Lavoro quali sono le prove. Abbiamo visto come il calendario delle prove scritte si divida in due giorni 6 e 7 settembre 2021.

L’esame per Consulente del Lavoro è strutturato sulla base di due prove scritte e di una prova orale. Nel dettaglio, le prove scritte prevedono:

  • la stesura di un tema sulle materie del diritto del lavoro e della legislazione sociale;
  • una prova teorico-pratica sui temi del diritto tributario.

L’esame orale verte invece sulle seguenti materie:

  • diritto del lavoro e legislazione sociale;
  • diritto tributario ed elementi di ragioneria, con particolare riguardo alla rilevazione del costo del lavoro e alla formazione del bilancio;
  • elementi di diritto privato, pubblico e penale;
  • ordinamento e deontologia professionale.

Come previsto dal bando per lo svolgimento di ciascuna delle due prove scritte sono assegnate al candidato sette ore dal momento della dettatura. Durante le prove per l’esame di Consulente del Lavoro i candidati possono consultare i testi di legge non commentati e autorizzati dalla commissione esaminatrice e i dizionari.

Come fare domanda

La domanda di partecipazione all’esame di abilitazione per Consulenti del Lavoro può essere inviata a partire dal prossimo 8 febbraio 2021 e fino al 16 luglio 2021.

Per la domanda di partecipazione all’esame per Consulente del Lavoro il Ministero del Lavoro renderà disponibile a partire dal prossimo lunedì, sul proprio sito internet istituzionale, la procedura da seguire per la presentazione della domanda.

L’accesso alla procedura avverrà tramite le credenziali SPID o attraverso l’accesso CIE, una novità per il 2021.

La domanda per partecipare all’esame di abilitazione per Consulente del Lavoro deve essere integralmente compilata e inviata, a pena di esclusione, inserendo nell’apposito campo il seriale contenuto nella marca da bollo da 16 euro o, in alternativa, allegando la copia digitale della ricevuta di pagamento della stessa tramite modello F24 (Codice tributo: 2501, Anno di riferimento: 2021 e Importi a debito versati: 16,00).

In caso di errata o inesatta compilazione della domanda il candidato può procedere alla rettifica della stessa entro il termine di scadenza del bando. La scadenza per l’invio delle domande è stata fissata alle ore 24:00 di venerdì 16 luglio 2021.

Riportiamo in allegato il modello della domanda per partecipare all’esame di abilitazione per Consulente del Lavoro e capire così come fare.

Modello domanda in .Pdf
Modello domanda per la partecipazione all’esame di abilitazione per la professione di Consulente del Lavoro.

Il ministero del Lavoro, in merito alla semplificazione causa Covid, scrive:

“Qualora, per il perdurare dell’attuale emergenza epidemiologica da COVID-19, si renda necessario adottare misure di prevenzione e distanziamento sociale, potranno essere adottate anche per la sessione 2021 modalità alternative di svolgimento delle prove d’esame che, comunque, dovranno garantire l’accertamento delle competenze, nozioni e abilità richieste per l’esercizio della professione di consulente del lavoro. Eventuali misure in tal senso saranno preventivamente comunicate.”

Bando Consulenti del Lavoro
Bando per l’esame di abilitazione alla professione di Consulente del Lavoro 2021. Requisiti, prove, sedi, domanda e scadenza.

Iscriviti a Money.it