Zaia anticipa Conte: in Veneto ok a take away e cimiteri aperti

Alessandro Cipolla

24 Aprile 2020 - 14:23

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Il governatore Luca Zaia ha firmato una nuova ordinanza: già da oggi in Veneto via libera al take away, cimiteri aperti e niente più limiti di due soli giorni di apertura per librerie, cartolibrerie e negozi di abbigliamento per bambini.

Zaia anticipa Conte: in Veneto ok a take away e cimiteri aperti

Il Veneto si dimostra essere ancora una volta un passo avanti in questa emergenza coronavirus. Dopo aver già parzialmente allentato le misure restrittive in vigore, il governatore Luca Zaia continua nella sua strada anticipando quelle che saranno le prossime mosse del governo.

Dalle ore 15.00 di questo venerdì 24 aprile in Veneto è in vigore una nuova ordinanza, che prevede il via libera nel settore della ristorazione all’asportovai a prenderti, magari in gelateria, quello che ordini online e poi vai a casa”.

Condizione necessaria e sufficiente per il take away sarà che sia venditori che acquirenti dovranno indossare mascherine a guanti, oltre all’obbligo di rispettare la distanza di sicurezza di un metro.

Per quanto riguarda librerie, cartolerie e negozi di abbigliamento per bambini, è stato tolto il limite due due giorni a settimana di apertura con queste attività che così potranno tornare a operare a pieno ritmo.

Infine l’ordinanza di Zaia prevede in Veneto anche l’apertura dei cimiteri, mentre in precedenza già era arrivato il via libera per le grigliate in giardino e per l’attività sportiva anche oltre i 200 metri dalla propria abitazione.

“Il nostro modello ci dice che intorno ai primi giorni di maggio, se non cambiano le condizioni, dovremmo rasentare lo zero con la curva dei contagi” ha spiegato il governatore, annunciando anche come il prossimo obiettivo sarà quello di occuparsi della scuola dell’infanzia vista la ripresa di buona parte delle attività lavorative dal 4 maggio.

Argomenti

# Veneto

Iscriviti alla newsletter

Money Stories