Come usare Whatsapp su iPad: i modi per scaricare l’app

Giulia Adonopoulos

08/04/2022

08/04/2022 - 17:06

condividi

Vuoi usare Whatsapp per iPad ma non la trovi sul tuo Store? Ecco come scaricare e avere l’app sul tuo tablet. Guida e trucchi utili.

Come usare Whatsapp su iPad: i modi per scaricare l’app

Come usare WhatsApp su iPad? La domanda è lecita: WhatsApp, nonostante la concorrenza di app come Telegram, resta la piattaforma di messaggistica istantanea più diffusa.

Al momento non c’è WhatsApp per iPad: l’app per iOS funziona unicamente su iPhone, e si attende da anni l’uscita dell’app ufficiale per iPad. Nel frattempo non bisogna perdersi d’animo: è possibile scaricare e usare WhatsApp su iPad anche senza l’applicazione specifica. Ecco come fare.

Come scaricare WhatsApp su iPad

Scaricare WhatsApp sugli iPad compatibili è molto semplice. Il metodo più facile consiste in WhatsApp Web.

In realtà per usare su iPad WhatsApp Web non bisogna scaricare l’app anche sul tablet. Basta avere WhatsApp su smartphone e collegare i due dispositivi.

Ecco come fare:

  • Avvia WhatsApp sul tuo smartphone
  • Vai su Impostazioni
  • Premi su Dispositivi collegati
  • Fai tap su Collega un dispositivo
  • Inserisci il codice di sblocco del telefono
  • Vai su web.whatsapp.com dal tuo iPad e inquadra il codice QR che ti appare sul display

A collegamento avvenuto potrai accedere al tuo WhatsApp da iPad per chattare, inviare file e fare videochiamate.

WhatsApp su iPad con Beta multi-dispositivo

Ora gli utenti possono usare WhatsApp su più dispositivi contemporaneamente grazie alla funzionalità multi-dispositivo disponibile da fine 2021. Secondo alcuni questa opzione segnerà la fine di WhatsApp Web e aprirà le porte alla tanto attesa versione di WhatsApp per iPad.

Tramite il supporto multi-dispositivo che WhatsApp ha lanciato in versione beta, una volta creato il collegamento iniziale, si può usare WhatsApp su iPad e chattare anche offline.

Con la versione multi-dispositivo si può usare WhatsApp su 4 dispositivi contemporaneamente, ma solo un telefono può essere connesso all’account. Tieni presente, però, che il servizio non supporta tutte le funzioni che normalmente usi sul tuo device principale. Sul tuo iPad collegato non potrai ad esempio cancellare le chat, né chiamare o inviare messaggi a contatti che hanno una versione WhatsApp meno recente sul telefono. Vale anche la pena notare che non riceverai notifiche di nuovi messaggi sul tuo ‌iPad‌ quando non stai utilizzando l’app web. Tra i lati positivi, le chiamate e i messaggi personali rimangono crittografati end-to-end e la cronologia dei messaggi viene salvata in locale anche sul tuo iPad. Dopo 14 giorni di inutilizzo del telefono, il tuo iPad viene disconnesso automaticamente.

Per attivare la funzione multi-dispositivo su WhatsApp devi attivare la versione beta. Se non trovi la voce Beta multi-dispositivo prova ad aggiornare l’app all’ultima versione disponibile.

Whatsapp per iPad: le app alternative

Whatsapp non è l’unica alternativa per messaggiare, scambiare foto e video oppure audio con i contatti della rubrica. Già prima dell’invenzione dell’app che ha riscosso un enorme successo, c’erano altri servizi con funzionalità simili. Tra le app simili a Whatsapp più conosciute, disponibili anche per iPad, segnaliamo:

  • Viber: l’applicazione, come Whatsapp, permette di mandare e ricevere messaggi, foto e chiamate vocali o videochiamate tra gli utenti che si sono scambiati il numero. Anche qui sono previste le chat di gruppo. Sembrerebbe che le chiamate siano migliori rispetto alla regina della messaggistica istantanea che offre spesso un servizio di chiamata poco decente. La privacy in questa chat è considerata di primaria importanza: vi sono le modalità contatti sicuri e conversazioni sicure che garantiscono una totale sicurezza insieme anche al «controllo danni», che assicura l’eliminazione di un messaggio dopo che è stato inviato, e le «chat nascoste»;
  • [Telegram: è un rivale di Whatsapp ed è un ottima piattaforma di messaggistica. Ha anch’essa le stesse funzioni di Whatsapp e soprattutto ultimamente viene preferita per le sue rigide impostazioni di privacy. Come pro ha i molti adesivi, oltre alle emoticons, che è possibile inviare e che hanno fatto la sua fortuna. Tra gli altri vantaggi innegabili ci sono le conversazioni segrete dove è prevista l’autodistruzione dei messaggi dopo un lasso di tempo, infine vi è anche la possibilità di inviare qualsiasi tipo di file.
  • Messenger: fratello minore di Whatsapp, Facebook Messenger come ben si sa è una chat tra utenti che permette di mandare foto, audio e messaggi di testo liberamente. Ha molti vantaggi: essendo una piattaforma che convoglia diversi software Messenger include tante altre app con funzioni molto diverse. Su Messenger si possono inviare GIF, musica, chiamate e videochiamate, giochi etc. Il suo unico difetto è la pesantezza: è una chat lenta che spesso fa spazientire i suoi utenti perché poco immediata.
  • WeChat: è una chat che utilizza molto le emoji, ha le chiamate e le videochiamate e ovviamente permette di foto, video e messaggi di testo. all’interno della chat è possibile anche giocare, fare chiamate e chat di gruppo e usare l’applicazione per chiamare sul cellulare a tariffe bassissime. La privacy anche qui è un punto molto sensibile essendo l’unica applicazione certificata da TRUSTe. Anche le chiamate sono buone e comodissime sono le sue funzionalità che permettono di tradurre il messaggio in 20 lingue diverse. All’interno della chat c’è anche la funzionalità di «Friends Radar» che permette di sapere se ci sono amici nelle vicinanze.

Come abbiamo potuto constatare, ci sono applicazioni decisamente migliori rispetto a Whatsapp. Nonostante questo la app di Zuckerberg la fa da padrona incontrastata. Queste sono solo le più conosciute tra le applicazioni in circolazione e nonostante ciò non hanno un bacino di utenza così ampio.

Argomenti

# iPad

Nessun commento

Gentile utente,
per poter partecipare alla discussione devi essere abbonato a Money.it.

Iscriviti a Money.it