Visco su Bad Bank: presto la decisione. PIL in crescita oltre le aspettative

Il Governatore di Bankitalia, intervenendo alla giornata mondiale del risparmio ha affermato che il Pil è in crescita più del previsto e che presto arriverà la decisione sulla Bad Bank.

Bankitalia, tramite il Governatore Ignazio Visco, rende noto che le stime di crescita per l’Italia nel 2015 sono state riviste a rialzo. Nel particolare, il Governatore ha dichiarato che l’Italia per il 2015 potrebbe sfiorare l’1% di crescita.
Inoltre, il Governatore si è espresso sulla decisione riguardante la Bad Bank, rendendo noto che la Banca d’Italia prenderà una decisione in merito nel corso delle prossime settimane.

Visco: presto decisione sulla Bad Bank e riforma credito cooperativo

Il Governatore della Banca d’Italia si è sbilanciato anche sulla decisione riguardante la Bad Bank. Visco ha affermato che nelle prossime settimane verrà accertata la fattibilità del progetto, affermando che, indipendentemente dall’esito, le banche dovranno comunque ridimensionare gli attivi dei crediti deteriorati.

Il Governatore ha affermato che sono in corso colloqui con il Governo italiano e la Commissione Europea per la costituzione della Bad Bank. Infatti le 3 istituzioni stanno cercando di valutare l’interesse di investitori e banche per formare una “asset management company” che gestisca gli attivi deteriorati.

Lo Stato dovrebbe avere un ruolo limitato nella Bad Bank dove potrebbe farsi da garante per le passività emesse per finanziare l’acquisto degli attivi.

Infine, il Governatore ha aggiunto che Bankitalia guarda con molto interesse agli sviluppi della riforma del credito cooperativo affermando che sono in corso confronti per vedere se sia meglio un unico gruppo cooperativo o pochi gruppi.

Nel complesso Visco ha detto che in ogni caso la riforma non va arrestata poiché una maggiore capitalizzazione nel settore ristretta ad un singolo gruppo o a pochi gruppi può portare a più alti livelli di efficienza e a miglioramenti nei governi societari.

Visco: Pil torna a crescere per la prima volta dalla crisi dei debiti sovrani

Il Governatore di Bankitalia Ignazio Visco intervenendo alla giornata mondiale del risparmio, ha dichiarato che l’Italia è tornata a crescere per la prima volta dopo la crisi dei debiti sovrani.

Nel particolare, secondo il Governatore, il Pil è tornato a crescere a ritmo dell’1,5% su base annuale.

Visco ha commentato questo dato affermando che la crescita è stata sostenuta dall’aumento della domanda estera sommata al consolidamento dell’economia interna. Difatti, secondo il Governatore, i consumi privati si sono consolidati e gli investimenti sono cresciuti.

Inoltre, il Governatore ha affermato che l’aumento dell’occupazione sostiene i consumi delle famiglie e si aspetta che la situazione migliorerà ancora grazie agli interventi del Governo a sostegno dell’occupazione.

Tuttavia, Visco ha avvertito che nel futuro il rallentamento della crescita cinese e delle economie dei Paesi emergenti potrebbero gravare sull’Italia e sull’intera area Euro.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.