Viaggi in aereo: nuove regole dal 15 giugno

13 giugno 2020 - 15:46 |

Dal 15 giugno cambiano anche le norme per spostarsi in aereo. Ecco tutte le novità imposte per i viaggi ad alta quota.

Viaggi in aereo: nuove regole dal 15 giugno

Dal 15 giugno cambiano le misure di prevenzione anche per gli spostamenti aerei come precisato nell’ultimo DPCM firmato dal premier Giuseppe Conte. Con l’avvio di quella che ormai è già stata definita come Fase 3, l’ICAO, l’agenzia ONU per l’aviazione civile, ha dettato le nuove linee guida per gli spostamenti in aereo.

Le nuove misure si sono rese necessarie anche in vista dell’imminente riapertura dei confini nazionali, che molti Stati hanno già attuato o attueranno nei prossimi giorni. Dal prossimo lunedì gli aerei potranno viaggiare a pieno carico, assegnando a ciascun passeggero il proprio posto, a patto che la compagnia aerea sia in grado di garantire un costante ricambio di aria.

Viaggi in aereo: le regole dal 15 giugno

A partire dal prossimo 15 giugno i passeggeri che viaggeranno in aereo dovranno cambiarsi la mascherina ogni 4 ore, inoltre non sarà consentito loro di portare a bordo dei bagagli a mano di grandi dimensioni, che verranno messi in stiva, al fine di limitare quanto più possibile gli spostamenti all’interno dell’aeromobile.

L’obbligo del distanziamento sociale di almeno un metro resterà in vigore all’interno dei terminal e nei bus per il trasporto dei passeggeri. A bordo degli aerei non sarà necessario mantenere la distanza gli uni dagli altri a patto che l’aria “sia rinnovata ogni tre minuti, i flussi siano verticali e siano adottati i filtri modello Epe”. Mediante questi requisiti si pensa che possa essere garantita “una elevatissima purificazione dell’aria”. Il nuovo decreto inoltre impone la misurazione della temperatura prima dell’ingresso in aereo che dovrà essere interdetto in caso di temperatura superiore a 37,5 gradi.

Le novità per il check-in

Anche in fase di check-in sono state apportate delle novità, nello specifico, i passeggeri prima dell’imbarco dovranno produrre un’autocertificazione con cui attestano di non aver avuto contatti stretti con persone risultate positive al coronavirus negli ultimi due giorni prima dell’insorgenza dei sintomi e fino a 14 giorni dopo.

Questa nuova misura si rende essenziale per la tracciabilità dei contatti. I passeggeri dovranno inoltre comunicare alla compagnia aerea e all’Autorità sanitaria territoriale competente l’eventuale comparsa di sintomi sospetti entro 8 giorni dallo sbarco dell’aereo.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories