Il coronavirus sparirà senza vaccino? La risposta degli studiosi

Il coronavirus potrebbe sparire anche senza un vaccino secondo il presidente degli Stati Uniti Donald Trump. Una teoria che ha già diviso gli studiosi in queste settimane.

Il coronavirus sparirà senza vaccino? La risposta degli studiosi

“Il coronavirus sparirà senza vaccino”, è l’ennesima affermazione del presidente USA, Donald Trump, destinata a far discutere.

Ma non è il primo, o il solo, ad avanzare un’ipotesi del genere. Negli ultimi mesi diversi esperti hanno provato a delineare il cammino del nuovo virus ma è chiaro come con le poche informazioni a disposizione sia complicato fare pronostici.

Il tema divide: c’è chi crede che la COVID-19 possa tornare con maggior forza in una seconda ondata e chi pensa che si spegnerà con l’arrivo dell’estate.

Il vaccino non serve: coronavirus sparirà da solo

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, dopo aver consigliato soluzioni fantasiose per combattere il coronavirus, ha azzardato l’ennesima previsione sugli esiti della pandemia durante un incontro con i parlamentari Repubblicani alla Casa Bianca. Secondo il tycoon non servirà un vaccino per il SARS-COV-2, ci sarà “qualche vampata” nei prossimi mesi ma sarebbe “destinato a morire come tutto il resto”.

Tra le altre cose, Trump ha aggiornato le stime sui decessi totali da COVID-19 negli USA al termine dell’epidemia e ha spiegato che ce ne saranno 95.000 o poco più. Al momento la situazione rimane critica, nel Paese la conta dei morti ha già superato le 84mila unità e i contagiati sono circa 1,4 milioni. Numeri che per molti sono un segno evidente della cattiva gestione dell’emergenza. Lo stesso Barack Obama avrebbe definito l’operato del Governo come “un assoluto caotico disastro”.

Cosa dicono gli esperti

L’ipotesi del coronavirus che si spegne da solo è già stata avanzata da diversi studiosi. Il SARS-COV-2 è ancora poco conosciuto e l’unico modo per capire chi avrà avuto ragione sarà aspettare, solo così si potrà verificare l’evoluzione della pandemia. Molti credono che il comportamento del nuovo virus seguirà le orme dei suoi parenti stretti, come ad esempio quello della SARS, che sono spariti con l’arrivo della bella stagione.

Tra gli esperti che credono in questo scenario anche il professor Francesco Le Foche, primario di immuno-infettivologia del Policlinico Umberto I di Roma. Ecco quali sono state le sue parole ai microfoni di Rai Radio 2:

“Questo virus, come gli altri coronavirus che abbiamo già conosciuto in passato, tende a spegnersi da solo. È risaputo nell’ambito scientifico che i coronavirus tendono a dare delle pandemie e che poi piano piano si spengono, soprattutto quando c’è una riduzione della loro entropia sociale”.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories