Vaccino coronavirus, 8 milioni di euro dalla Regione Lazio: c’è l’accordo

Vaccino coronavirus: la Regione Lazio stanzia 5 milioni di euro allo Spallanzani. Raggiunto l’accordo con il Ministero per un finanziamento totale di 8 milioni a sostegno della ricerca.

Vaccino coronavirus, 8 milioni di euro dalla Regione Lazio: c'è l'accordo

È stato firmato un protocollo d’intesa che prevede uno stanziamento di 8 milioni di euro all’ospedale Spallanzani di Roma per contribuire all’individuazione di un vaccino efficace contro il coronavirus.

Il documento è stato sottoscritto dal presidente della Regione Nicola Zingaretti il ministro della Salute, Roberto Speranza, il ministro dell’Università e della Ricerca scientifica, Gaetano Manfredi, il Consiglio Nazionale delle Ricerche e l’Irccs “Spallanzani”. 5 milioni arriveranno direttamente dalla Regione Lazio, mentre i restanti 3 saranno a carico del Ministero dell’Università e della Ricerca scientifica.

Con questo accordo le autorità e le istituzioni coinvolte nell’emergenza epidemiologica si impegnano a mettere in campo tutte le azioni e le risorse necessarie per trovare nel minor tempo possibile, mediante la ricerca tecnico-scientifica, un vaccino contro il COVID-19.

Vaccino coronavirus: €8 milioni da Regione Lazio e Ministero

L’accordo della Regione Lazio assicura che tutte le parti coinvolte si impegnano a collaborare, come possibile, nelle fase di ricerca e sperimentazione per il vaccino contro il coronavirus:

“Tutti i firmatari del protocollo assicurano l’impegno delle proprie organizzazioni. Il Cnr e lo Spallanzani sono autorizzati, in stretta collaborazione e cooperazione e per le rispettive competenze, ad avviare ogni azione e attività scientifica, tecnica e gestionale per trovare il vaccino contro il Covid-19. La conduzione della ricerca sarà monitorata da un comitato internazionale che sarà individuato congiuntamente da Cnr e Spallanzani di concerto con i due ministeri”.

Nel documento, nel quale viene specificata anche la durata dell’accordo, si legge inoltre che:

“Il ministero dell’Università e della ricerca e il ministero della Salute si impegnano a sostenere l’intervento con iniziative di supporto e facilitazione, anche con l’eventuale coinvolgimento degli altri enti di ricerca vigilati e delle università. La Regione Lazio si impegna a mettere a disposizione la propria organizzazione e le strutture territoriali, nello specifico quelle sanitarie, anche garantendo il rilascio delle necessarie autorizzazioni, per l’esecuzione del presente protocollo. Il protocollo d’intesa ha la durata di due anni al fine di consentire il completamento delle attività di ricerca e il raggiungimento degli obiettivi scientifici”.

Vaccino coronavirus: le dichiarazioni di Zingaretti

Per il Governatore del Lazio, risultato positivo al coronavirus, questo accordo è un enorme passo avanti nel progresso della medicina e della ricerca. In questo momento di grande difficoltà è importante che ognuno faccia la sua parte per bloccare l’epidemia e trovare una possibile cura, iniziando dai singoli cittadini, i quali sono tenuti a rispettare le normative imposte, fino ad arrivare alle istituzioni e a tutto il personale medico, in prima linea nella lotta al coronavirus.

Nicola Zingaretti, conclude: “A tutti non va solo il più sentito e accorato ringraziamento, ma anche il sostegno che serve per progredire e fare fuori una volta per tutte questo maledetto virus. Uniti si vince”.

Iscriviti alla newsletter Notizie e Approfondimenti per ricevere le news su Coronavirus

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.