Chi è Ursula von der Leyen, nuovo presidente della Commissione Europea? Carriera, idee e famiglia

La tedesca Ursula von der Leyen è stata eletta nuovo presidente della Commissione Europea: vita privata, famiglia e carriera politica della erede di Jean Claude Juncker a Palazzo Berlaymont.

Chi è Ursula von der Leyen, nuovo presidente della Commissione Europea? Carriera, idee e famiglia

Alla fine ce l’ha fatta Ursula von der Leyen, con il Parlamento Europeo presieduto dal nostro David Sassoli che l’ha ufficialmente eletta nuovo presidente della Commissione Europea prendendo così il posto di Jean Claude Juncker.

Dopo che il suo nome era stato proposto dal Consiglio Europeo, al termine di più di infinite riunioni e di machiavelliche trattative, alla fine la tedesca è riuscita a ottenere anche il via libera a maggioranza assoluta da parte della plenaria.

Leggi anche Le nomine fatte dal Consiglio Europeo

Con 383 voti favorevoli, l’asticella per il disco verde era fissata a quota 374, la von der Leyen è riuscita di un soffio a trovare la sua maggioranza opera questa che alla vigilia apparivanon scontata dopo che una parte dei Socialisti, delusi per il pacchetto di nomine deciso dal Consiglio, ha deciso di non votare in maniera favorevole.

Ma chi è Ursula von der Leyen? Il nuovo presidente della Commissione Europea è stata finora il ministro tedesco della Difesa, prima donna a ricoprire il ruolo nella storia della Germania.

Di professione Ursula von der Leyen è un medico. È l’unico ministro ad esser rimasto tale in maniera continuativa sotto i governi di Angela Merkel da quando ha preso l’incarico nel 2005. È stata ministro per gli Affari della Famiglia e della Gioventù dal 2005 al 2009 e ministro del Lavoro e degli Affari Sociali dal 2009 al 2013 prima di diventare ministro della Difesa, come anticipato, nel 2013,

Chi è Ursula von der Leyen, la nuova presidente della Commissione Europea?

Ursula von der Leyen è luterana e medico. Si è sposata nel 1986 e ha sette figli, di cui il più giovane ad oggi ha 20 anni.
Data la sua mano liberale e affidabile, ha ricoperto tre posizioni da ministro nella squadra della Merkel. Come ministro della famiglia (2005-2009) ha incrementato i finanziamenti per l’infanzia, alimentando le polemiche nell’ala più conservatrice del proprio campo politico. Come ministro del lavoro (2009-2013) ha supervisionato il rafforzamento del programma di riforma dell’epoca di Schröder.

Ma la sfida più grande è stata ricoprire il ruolo di ministro della difesa dal 2013. Il suo compito: riorganizzare e ricostruire la Bundeswehr dopo anni di sottoinvestimenti e continua confusione sul suo ruolo in patria e all’estero. Un compito complesso, spesso ingrato, anche a causa delle crescenti pressioni sulla Germania da parte degli Stati Uniti affinché il Paese aumenti le sue spese militari in linea con i riferimenti della NATO.

Ha preso diverse decisioni che le hanno fatto guadagnare il rispetto nei ranghi: l’acquisto di droni senza pilota, consegna di armi di supporto alle milizie irachene che combattono le forze dello Stato islamico, l’aumento della sicurezza informatica a fare dell’esercito, della marina e del Luftwaffe.

Ad oggi, con il suo sesto anno da ministro della difesa in corso, è sempre più impopolare per una serie di eccedenze di spesa sugli aerei militari e per i consulenti esterni.

Mai stata una stretta alleata politica della Merkel, Ursula von der Leyen era solita essere considerata un potenziale cancelliere di riserva. Tuttavia, il ministro alla fine si è alzata dalla tavola dei giochi, sottolineando i quattro anni di differenza tra le due donne.
Resta da vedere se il Parlamento europeo sosterrà la von der Leyen come successore di Jean-Claude Juncker a Bruxelles.

Ursula von der Leyen: padre, figli, vita privata

Ursula von der Leyen è nata a Ixelles, a Bruxelles, dove il padre Ernst Albrecht lavorava come uno dei primi funzionari europei dall’istituzione, avvenuta nel 1958, della Commissione europea. Inizialmente il padre era capo di gabinetto del Commissario europeo per la concorrenza Hans von der Groeben, per poi venir nominato direttore generale della direzione generale per la concorrenza dal 1967 al 1970. Ha vissuto a Bruxelles fino all’età di 13 anni e ha frequentato la scuola europea Bruxelles I. Nel 1971 la famiglia si è trasferita a Lehrte, in Hannover, a seguito della nomina del padre di ad della società Bahlsen e del suo ingresso nella politica di stato in Bassa Sassonia, per la quale è stato ministro dal 1976 al 1990.

Ursula von der Leyen è una discendente del barone Ludwig Knoop, un mercante di cotone di Brema e uno degli imprenditori di maggior successo nell’Impero russo del XIX secolo. È la nipote del direttore d’orchestra George Alexander Albrecht e cugina di primo grado del direttore Marc Albrecht.

È sposata con Heiko von der Leyen, professore di medicina, amministratore delegato di una società di ingegneria medica e membro della famiglia von der Leyen, una famiglia aristocratica nota per il suo commercio di seta e per le sue attività industriali. Ursula ha conosciuto suo marito partecipando al coro universitario a Gottinga. Hanno sette figli, nati tra il 1987 e il 1999. La famiglia von der Leyen è membro luterano della Chiesa evangelica tedesca.

Studi, università e professione di medico di Ursula von der Leyen

Ursula von der Leyen è cresciuta in Belgio e parla fluentemente tedesco, francese e inglese.

Ha studiato economia all’Università di Göttingen e all’Università di Münster dal 1977 al 1980, e ha trascorso un semestre alla London School of Economics nel 1978. Mentre studiava a Londra, usava lo pseudonimo di «Rose Ladson» - in qualità di figlia di un politico di spicco, era vista come un potenziale bersaglio del terrorismo comunista della Germania Ovest. Il nome «Röschen» («Rosie») è il suo soprannome sin dall’infanzia. Nel 1980, ha scelto di passare allo studio della medicina presso la Hanover Medical School, dove si laurea nel 1987 e acquisisce la licenza medica professionale.

Dal 1988 al 1992 ha lavorato come assistente medico presso la Women’s Clinic della Hanover Medical School. Dopo aver completato i suoi studi di dottorato, si è laureata in medicina nel 1991. Dopo la nascita di due gemelli, è stata casalinga a Stanford, in California, dal 1992 al 1996, mentre suo marito insegnava presso la Stanford University.

Dal 1998 al 2002 ha insegnato presso il Dipartimento di Epidemiologia, medicina sociale e ricerca del sistema sanitario presso la Hanover Medical School. Nel 2001 ha conseguito un master in salute pubblica presso lo stesso istituto.

Carriera politica di Ursula von der Leyen

Ursula von der Leyen è entrata a far parte del CDU nel 1990. Ha iniziato a partecipare attivamente nella politica nel 1999, entrando poi a far parte della politica locale nel 2001 nell’area di Hannover.

È stata eletta al Parlamento della Bassa Sassonia nelle elezioni statali del 2003, e dal 2003 al 2005 è stata ministro nel governo dello stato della Bassa Sassonia, al servizio del gabinetto di Christian Wulff, con responsabilità per gli affari sociali, donne, famiglia e salute.

Nel 2003, la von der Leyen fa parte di un gruppo incaricato dall’allora leader dell’opposizione e presidente della CDU, Angela Merkel, di lavorare ad una bozza di proposte alternative per la riforma dell’assistenza sociale in risposta all’agenda 2010 del Cancelliere Gerhard Schröder.

Per le elezioni federali del 2005, Angela Merkel sceglie Ursula von der Leyen per seguire le operazioni del Ministero della famiglia e della sicurezza sociale nel suo governo ombra. Durante i negoziati per formare un governo dopo le elezioni federali del 2005, von der Leyen ha guidato la delegazione CDU/CSU nel gruppo di lavoro sulle famiglie.

Nel 2005 Ursula von der Leyen viene nominata Ministro federale della famiglia e della gioventù nel governo di Angela Merkel. Nel sessantesimo anniversario della fondazione di Israele, von der Leyen partecipa al primo incontro congiunto dei governi di Germania e Israele a Gerusalemme nel marzo 2008.

Alle elezioni federali del 2009, la politica viene eletta nel Bundestag, il Parlamento tedesco, in rappresentanza del 42esimo distretto elettorale di Hannover, al fianco di Edelgard Bulmahn dei socialdemocratici. Nei negoziati per formare un governo di coalizione in seguito alle elezioni, ha guidato la delegazione CDU/CSU nel gruppo di lavoro sulla politica sanitaria. Viene nominata ministro della famiglia, ma il 30 novembre 2009 succede a Franz Josef Jung come ministro federale del lavoro e degli affari sociali.

Nel 2013, è nominata ministro della difesa della Germania, la prima donna a ricoprire tale incarico.

Le idee politiche di Ursula von der Leyen

In un’intervista del 2011 a Der Spiegel, von der Leyen ha reso noto il suo favore per degli «Stati Uniti d’Europa - lungo le linee degli stati federali di Svizzera, Germania o degli Stati Uniti», con accordi su questioni centrali relative alla finanza, alla fiscalità e alla politica economica. La Merkel non esitò a riprenderla per tale dichiarazione, allora ministro del lavoro, lo stesso anno delle tremenda crisi greca e il relativo salvataggio.

Nel 2015 ha dichiarato che la creazione di un esercito dell’UE dovrebbe essere un obiettivo a lungo termine. Ha affermato di essere convinta di tale obiettivo, così come lo è quando afferma che «forse non i miei figli, ma i miei nipoti vivranno negli Stati Uniti d’Europa».

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Ursula von der Leyen

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.