Il 2021 di Toyota inizia con una notizia piuttosto curiosa. La casa automobilistica giapponese ha depositato presso l’Ufficio brevetti e marchi degli Stati Uniti, USPTO, una domanda per registrare un curioso sistema di autolavaggio automatico.

Questo sistema è destinato a lavare esclusivamente veicoli autonomi di livello 4 o 5, dotati di sistemi di guida autonoma completi, e non per capriccio, ma perché in grado di svolgere la sua funzione di lavaggio senza intervento umano di alcun genere.

Toyota brevetta un autolavaggio automatico per auto autonome

Il sistema brevettato da Toyota funziona in modo completamente automatizzato. E’ il sistema stesso a decidere quando il veicolo deve essere lavato. Questo, da solo, rileva quando il veicolo è sporco, quindi la stessa auto contatta il sistema di lavaggio per fissare un appuntamento.

Quando arriva il momento, il veicolo va senza conducente al centro di lavaggio, dove viene ricevuto anche da un sistema robotico che non richiede intervento umano di alcun tipo, per essere immediatamente lavato in quello che supponiamo debba essere un autolavaggio convenzionale, simile al quelli che usiamo oggi.

Il sistema è stato pensato per le flotte di taxi autonome che in futuro dovrebbero imperversare nelle strade

La cosa più interessante di questo sistema è che non è stato progettato per veicoli privati, ma per veicoli di car sharing. Toyota comprende che, in futuro, la tecnologia di guida autonoma promuoverà l’uso condiviso a scapito dei veicoli per uso privato.

Pertanto, questo sistema è stato ideato tenendo conto della gestione della flotta dei taxi robotici, in modo che rimangano costantemente puliti in modo autonomo, evitando fastidi e costi per prendersi cura di loro.

Vedremo dunque se il nuovo sistema brevettato da Toyota troverà spazio in futuro nelle nostre città.