Test medicina: gli esclusi ammessi con sentenza del Consiglio di Stato

Per i test di medicina del 2017 il Consiglio di Stato ha ammesso alcuni esclusi che avevano fatto ricorso dopo i 250 dello scorso ottobre. Vediamo quali sono le motivazioni della sentenza.

Test medicina: gli esclusi ammessi con sentenza del Consiglio di Stato

Gli esclusi dai test di medicina sono stati ammessi con sentenza del Consiglio di Stato.

Questo è quanto avvenuto lo scorso 18 novembre quando i giudici hanno dato parere positivo al ricorso presentato da alcuni studenti che erano stati esclusi dalla Facoltà di Medicina e Chirurgia dopo aver partecipato ai test di ammissione nel 2017. Solo due mesi fa sono stati resi noti i risultati dei test di medicina 2019.

In 37 sono stati ammessi dopo i 250 dello scorso mese, i quali allo stesso modo avevano presentato il ricorso per non aver superato i test di medicina.

Non è la prima volta che accade e forse succederà di nuovo stando alle motivazioni date dai giudici che hanno emesso la sentenza a fronte della grande carenza di medici specialisti in Italia. Vediamo perché il Consiglio di Stato ha ammesso gli esclusi dai test di medicina.

Test di medicina: la sentenza dei giudici per gli esclusi

In merito ai test di medicina i giudici del Consiglio di Stato si sono pronunciati lo scorso 18 novembre con una sentenza a favore di 37 esclusi dalla Facoltà di Medicina e Chirurgia.

Ogni anno si presenta lo stesso problema e moltissimi aspiranti studenti di medicina affollano le aule universitarie di tutta Italia nella speranza di superare i test e iniziare il percorso per diventare medici.

Un percorso a ostacoli in Italia se si considera anche la difficoltà di accesso alle specializzazioni. I 37 ammessi potranno iniziare il loro personale percorso di studio, ma erano stati esclusi dai test nel 2017.

Il Consiglio di Stato ha deciso con parere favorevole ai ricorrenti sulla base di una sentenza già pronunciata lo scorso 8 ottobre e che aveva portato all’ammissione di 250 aspiranti studenti di medicina anche questi esclusi dai test del 2017.

Secondi i giudici dal momento che per l’anno accademico 2019-2020 gli atenei hanno aumentato i posti della Facoltà di Medicina complessivamente di 1.600 unità, significa che avrebbero potuto ammettere i 250 studenti e i 37 di qualche giorno fa, anche prima, uno o due anni fa.

I giudici hanno così sentenziato a favore degli esclusi dai test di medicina:

”Vi è notizia dell’aumento di circa 1.600 posti complessivi: tale aumento, sia pur disposto per l’anno accademico 2019/2020, non solo è indice del sottodimensionamento dei posti fin qui disponibili nell’offerta formativa, ma sembra anche essere più aderente ai prevedibili bisogni sanitari futuri”.

Inoltre nella motivazione della sentenza i giudici hanno anche sottolineato l’esigenza di avere più medici a fronte delle carenze nelle strutture sanitarie italiane che hanno portato le stesse a richiamare pensionati e quindi la necessità di dare una chance agli aspiranti studenti esclusi dai test di medicina.

I motivi dell’ammissione degli esclusi dal test Medicina

Come abbiamo visto il Consiglio di Stato tra le motivazioni per riammettere gli esclusi dai test di medicina ha riportato la necessità di sopperire alla mancanza di medici, un’emergenza degli ospedali nel futuro prossimo.

Si stima infatti che da qui al 2025 saranno almeno 16mila i medici specialisti che mancheranno nelle corsie degli ospedali. Si pensa infatti che mancheranno medici d’emergenza, anestesisti, pediatri, ginecologi, psichiatri e internisti.

Questo a fronte delle difficoltà di accesso alle specializzazioni, la mancanza di finanziamenti necessari per sostenerle e quindi la necessità di sbloccare il turn over per favorire il passaggio tra pensionati e nuovi assunti.

Il paradosso è che alcune Regioni Veneto e Molise in primis, sono state spinte proprio per la carenza di medici a chiamare pensionati.

Una vera emergenza medici che necessita di essere superata non solo facilitando il turn over, ma anche ammettendo come nel caso preso in esame, chi è stato escluso dai test di medicina.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Test Medicina

Argomenti:

Medici Test Medicina

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \