L’analista di Goldman Sachs Mark Delaney ha pubblicato nelle scorse ore una nuova nota per i clienti su Tesla. La casa automobilistica migliora sempre di più e ha aumentato significativamente il suo obiettivo di prezzo da $ 455 a $ 780 per azione.

Secondo Goldman Sachs Tesla arriverà a vendere 20 milioni di auto elettriche all’anno

Nella nota, l’analista dice che sta basando il loro aumento su un passaggio più rapido del previsto del mercato auto ai veicoli elettrici. Nonostante il cambiamento sembra essere sempre più veloce, in Goldman Sachs credono che Tesla possa mantenere una «quota di fascia medio-alta del 20% del mercato dei veicoli elettrici» e vendere fino a 20 milioni di auto all’anno.

Dopo la nota le azioni di Tesla sono schizzate in alto

La nota ha fatto salire le azioni di Tesla di oltre il 3% nel trading afterhour dopo che il prezzo è sceso ieri. Sebbene sia vero che il passaggio all’elettrico si stia velocizzando nel mondo dei motori, non sembra realistico a nostro giudizio che Tesla possa arrivare a vendere 20 milioni di auto all’anno e che la sua quota di mercato rimanga anche nei prossimi anni intorno al 20 per cento del totale.

Infatti con l’arrivo delle case automobilistiche di massa nel segmento inevitabilmente il numero di auto presenti aumenterà e soprattutto nella fascia più economica aumenteranno le vendite rendendo impossibile che Tesla possa mantenere l’attuale posizione.

In ogni caso sembra assai probabile che Tesla possa mantenere una quota del 10/15 per cento del mercato da qui al 2030 arrivando a vendere circa 10 milioni di auto ogni anno.

Del resto la casa automobilistica di Elon Musk al momento è in netto vantaggio su tutte le rivali e dunque anche nei prossimi anni la società californiana beneficerà di questo vantaggio. Nei prossimi anni la casa americana lancerà il camion Semi, la nuova roadster, il pickup Cybertruck e ancora una berlina e un SUV compatti.