Nuova grana per Tesla in Germania. Un tribunale ha infatti vietato alla casa automobilistica di Elon Musk di poter utilizzare il termine “pilota automatico” a fini pubblicitari. Questo in quanto usare tale termine risulterebbe ingannevole secondo il tribunale tedesco. Il giudice ritiene infatti che attualmente Tesla non abbia le tecnologie necessarie per poter parlare realmente di guida autonoma.

Divieto di usare il termine «pilota automatico» per Tesla in Germania

La decisione è stata presa dal tribunale di Monaco dopo la denuncia dell’agenzia tedesca che mira a combattere la concorrenza sleale. Infatti la casa di Elon Musk avrebbe pubblicizzato le sue auto dicendo che queste a breve sarebbero state in grado di guida da sole, cosa che ovviamente al momento non è possibile.

Questo non solo perché la società di Elon Musk non è ancora pronta per implementare una simile tecnologia nelle sue auto, ma anche in quanto le leggi relative al codice della strada in Germania non consentono la guida con pilota automatico.

La sentenza emessa dal tribunale tedesco non è ancora definitiva, come riportato da Europa Press. In effetti, sarà la stessa agenzia segnalante a decidere se eseguire il divieto di utilizzare il termine «pilota automatico» nella pubblicità in modo immediato oppure di adottarla in un secondo momento. Ricordiamo che di recente Elon Musk ha dichiarato che entro fine anno le sue auto saranno almeno potenzialmente in grado di guidare da sole.

Potenzialmente in quanto comunque l’implementazione della tecnologia dipende dalle leggi dei vari paesi. Ricordiamo infine che in Germania Tesla sta già costruendo una nuova Gigafactory. La fabbrica sorgerà nei pressi di Berlino e sarà la prima in Europa per la società americana. In questo impianto Tesla produrre le unità del crossover Model Y che saranno vendute in Europa ma anche batterie.