Supermercati più economici in Italia: classifica 2019

Quali e dove sono i supermercati più economici in Italia? Classifica e guida utile per risparmiare sulla spesa scegliendo il punto vendita con i prezzi più bassi e le migliori offerte.

Supermercati più economici in Italia: classifica 2019

Fare la spesa è una vera e propria sfida: secondo ISTAT spendiamo in media 6.500 euro l’anno, per questo scegliere il supermercato più conveniente non è così banale.

Secondo Altroconsumo, se potessimo fare la spesa nel supermercato meno caro d’Italia in un anno risparmieremmo 1.287 euro. Se poi riuscissimo a cambiare abitudini di consumo e luogo di acquisto potremmo arrivare a tagliare i costi quasi del triplo.

Spesso, però, più che il marchio da scegliere per risparmiare, a fare la differenza è la regione in cui si fa la spesa. Il Nord Est rimane l’area più conveniente, ma con contraddizioni forti all’interno delle stesse regioni. In Veneto, ad esempio, sono presenti i punti vendita più economici, con al primo posto Rovigo, ma anche i più costosi con Venezia - Mestre capolista.

Vediamo nel dettaglio quali sono i supermercati più economici in Italia e dove si trovano, secondo i risultati pubblicati nel 2019.

> Sullo stesso argomento leggi anche Supermercati e discount: ecco i migliori e i peggiori d’Italia

Dove costa meno fare la spesa? L’indagine

Ogni anno Altroconsumo stila la lista delle catene di supermercati meno costose. I risultati sono frutto di un’indagine svolta sulla raccolta di 1 milione di prezzi presi in 69 capoluoghi di provincia diversi: discount, ipermercati e supermercati in città sparse lungo tutta la penisola.

Per poter confrontare le insegne il carrello della spesa è stato composto sempre dalle stesse cose, quelle che secondo l’ISTAT contano i consumi maggiori (latte, olio, pasta, caffè, detersivo per il bucato, ammorbidente). Il paniere è stato composto con 101 prodotti confezionati e 14 freschi sciolti. Ciò che subito è emerso sta nella differenza di costo di un prodotto di marca a seconda della catena scelta.

Se volessimo veramente risparmiare dovremmo cambiare abitudini sia di consumo sia di punto vendita preferito: così facendo potremmo risparmiare fino a 3.500 euro l’anno, cifra che potrebbe aumentare mediamente del 20% preferendo i mercati rionali ai negozi tradizionali.

Supermercati più economici in Italia 2019

La catena di supermercati più conveniente per una spesa mista, ovvero composta da grandi marchi e private label (ossia i prodotti che portano il nome della catena distributiva o del supermercato che li pone in vendita), è Famila Superstore.

Per chi acquista solo prodotti di marca Esselunga è invece il supermercato a prezzi più convenienti. Conad Ipermercato è al primo posto per la spesa esclusivamente con prodotti a marchio dell’insegna; mentre Aldi e Eurospin sono i supermercati con i prodotti più economici.

Ecco la classifica ufficiale dei supermercati più economici per la spesa mista:

  1. Famila Superstore
  2. Auchan
  3. Ipercoop
  4. Conad Ipermercato
  5. Iper
  6. Bennet
  7. Famila
  8. Esselunga
  9. Esselunga Superstore
  10. Panorama
  11. Carrefour
  12. Supercoop
  13. Interspar
  14. Conad Superstore
  15. Auchan Supermercato
  16. Conad
  17. Pam
  18. Eurospar
  19. Carrefour Market

La lista varia molto da quella dei supermercati più economici dell’anno precedente, che invece era:

  1. Auchan
  2. Esselunga
  3. Carrefour
  4. Supercoop
  5. Interspar
  6. Il Gigante
  7. Iper Simply
  8. Conad Ipermercato

Città con i supermercati più economici d’Italia

Il Nord Est si conferma anche per quest’anno l’area italiana dove è più economico fare acquisti: ben 25 dei 30 punti vendita più convenienti del Bel Paese sono sparsi tra Veneto e Friuli Venezia Giulia.

Ma le differenze regionali sono molte. La città dove costa meno fare la spesa è Rovigo, dove una famiglia spende in circa 5.498 euro all’anno presso il punto vendita della catena Conad Spesa Facile.

Anche a Bologna e Torino la somma risparmiata è di circa 1.300 euro. Le città del Nord, avendo a disposizione maggiori punti vendita si avvantaggiano di maggiore concorrenza nella differenza tra i prezzi.

Dove costa di più fare la spesa

Dal lato opposto della classifica, troviamo le città dove è meno conveniente fare la spesa. La città più costosa di tutte per i supermercati è Reggio Calabria, con 6.579 euro di spesa media all’anno. Segue seconda in classifica Aosta con 6.598 euro. Ecco la classifica delle più care in Italia:

  1. Reggio Calabria
  2. Aosta
  3. Siracusa
  4. Messina

Questo per quel che riguarda le città, mentre se si guarda alle regioni, le più care sono:

  • Sicilia
  • Calabria

I supermercati più economici a Roma

Per entrare nel dettaglio della lista di supermercati più convenienti divisi per città, dobbiamo far riferimento a un’indagine del 2018. Per quanto riguarda la Capitale, una famiglia che vive a Roma spende in media all’anno 5.960 euro, più dei connazionali partenopei e di quelli milanesi.

A Roma il punto vendita più economico è il Superstore Esselunga di viale Palmiro Togliatti seguito a pari merito da Panorama di via Tiburtina e il Panorama Roma Est di via Collatina. In terza posizione, poi si trovano due punti vendita della catena francese Auchan - quello di Casal Bertone (via Alberto Pollio) e quello di Porta di Roma (via Alberto Lionello) - ed il Conad di via del Trullo. Tra i supermercati in prima e in terza posizione i prezzi non cambiano molto: il rincaro registrato è solo del 3%.

Il punto vendita meno conveniente a Roma è il Punto Simply di piazza Pio XI, preceduto dal Carrefour Market di piazzale degli Eroi, terzultimi altri due supermercati Simply (viale della Primavera e via Cesare Ferrero di Cambiano) e due punti vendita targati Tigre (via Monte Buono e viale Liegi). Per i romani scegliere dove fare la spesa può permettere di risparmiare anche più di 1.000 euro annui.

I supermercati più economici di Napoli

A Napoli la spesa media all’anno ammonta a 5.917 euro, come da analisi del 2018. Se volessimo abbassare questi costi converrebbe recarsi presso i punti vendita a marchio Sigma, che dall’indagine Altroconsumo risultano i più economici, seguiti dai supermercati IperFamila e IperCoop.

È Carrefour Market ad avere la maglia nera di supermercato più costoso. Se si preferisce i discount il punto vendita da preferire è Eurospin, dove si può spendere solo 3.470 euro, seguito da Lidl con 3.508, Penny Market con 3.725 e MD con 3.775 euro annui.

I supermercati più economici a Milano

Secondo uno studio del 2018 i milanesi spendono in media 5.953 euro all’anno in generi alimentari, un valore mediano rispetto a quelli visti finora. I supermercati più economici e da preferire per fare la spesa sono gli Esselunga, in particolare quelli di via Washington, di via Andrea Solari, di viale Suzzani, e il Superstore di via Riccardo Pitteri che dominano la classifica con la sola eccezione del terzo posto occupato da Iper nel centro commerciale “Il Centro” di Arese.

I punti vendita a marchio Carrefour, come per Napoli, si confermano tra le insegne meno convenienti e così un po’ in generale in tutta Italia.

L’acquisizione di Auchan da parte di Conad, ormai in dirittura d’arrivo, costringerà il settore del largo consumo ad una serie di aggregazioni quasi naturali per un settore frammentato e con operatori regionali molto radicati quale è quello italiano. Ciò potrebbe comportare una riduzione della concorrenza e un livellamento medio della nostra spesa.

Oltre alla scelta dei supermercati più convenienti, vi consigliamo di tenere d’occhio anche queste importanti strategie per risparmiare sulla spesa.

Iscriviti alla newsletter Notizie e Approfondimenti per ricevere le news su Shopping

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \